venerdì 4 agosto 2017

7 CONSIGLI FONDAMENTALI SU COME VIVERE ZEN.

Cosa significa innanzitutto “vivere zen”?


Credo che la risposta migliore l’abbia data Philip Kapleau, maestro zen e autore, il quale descrive lo spirito zen come un possibile antidoto a molti dei problemi della società moderna.

“Intendo lo spirito zen come consapevolezza; intendo vivere zen come vivere una vita di semplicità e naturalezza, opposta a un’esistenza artefatta e piena di sovrastrutture; una vita compassionevole rivolta al benessere nostro e di coloro che ci circondano, piuttosto che una vita orientata all’individualismo e all’aggressività. Una vita, in sintesi, di armonia con l’ordine naturale delle cose e non in costante conflitto con esso.”

Questo indica semplicemente come ciascuno di noi dovrebbe vivere:

  • Con l’energia della consapevolezza.
  • Pienamente consapevole, presente in ogni momento, osservatore e testimone dei tuoi pensieri e delle tue azioni.


Se stai lavando i piatti, fallo rimanendo pienamente presente nel momento.

Se ti stai rilassando a casa, semplicemente rimani rilassato senza lasciare che i pensieri e le preoccupazioni ti distraggano offuscando la tua mente.

Con semplicità, spontaneità e naturalezza.

Comprendendo che “meno è di più” (“less is more”), senza rendere inutilmente complicata la tua vita.

Agisci spontaneamente e con sincerità, sempre ascoltando il tuo cuore.

Con compassione e amore.

Tenendo a cuore il nostro benessere così come il benessere di coloro che sono intorno a noi, comprendendo in pieno che tutti noi siamo interconnessi, come una sola entità.

Come indicato da Kapleau, tutto questo significa vivere in armonia con l’ordine naturale delle cose, senza creare frizioni.


Ecco allora, 7 consigli per riuscire a vivere pienamente in modo zen:


1. Semplifica le tue attività quotidiane riducendole all’essenziale.

Prima di lavorare su qualunque altra cosa, è fondamentale innanzitutto liberarti di tutto ciò che crea caos nella tua vita, iniziando dalle tue attività.

Quali attività nella tua vita sono decisamente poco importanti o addirittura inutili, eppure continui a dedicare ad esse porzioni considerevoli del tuo tempo? Prova a individuarle e poi a ridurre il tempo che dedichi ad esse, magari gradualmente eliminandole del tutto.

Ridurre o eliminare il tempo che dedichi ad attività inutili ti aiuterà a sentirti più leggero non solo da un punto di vista fisico, di impegno e di tempo, ma anche e soprattutto da un punto di vista mentale: meno stress, meno ansia, meno preoccupazioni.

Riduci le cose che possiedi. Riduci il tempo che trascorri davanti alla TV. Riduci la tua lista quotidiana delle cose da fare.

Focalizzati sull’essenziale. Focalizzati su ciò che davvero ti fa stare bene o ha un impatto positivo sulla tua vita.


Crea il Tuo Destino
Le intuizioni che cambiano la vita
€ 12
Lo trovi su Macrolibrarsi.it


2. Purifica la tua mente.

Spesso non abbiamo la minima idea della miriade di stimoli a cui è sottoposta la nostra mente. Video, libri, blog, pubblicità, social network, suoni, musica, notizie, commenti. Tutto questo e molto altro affolla ogni giorno la nostra mente. Tutte queste sollecitazioni possono annebbiare la nostra lucidità, distrarci, distorcere di continuo la nostra attenzione e incidere in modo significativo sul nostro comportamento, rendendoci spesso più irascibili, timorosi e ansiosi.

E’ allora opportuno che tu riveda la tua “dieta mentale”, ovvero il complesso di input e informazioni a cui sottoponi la tua mente.

Individua le sollecitazioni e le fonti di informazioni cui sei sottoposto ogni giorno: quali di queste ti forniscono effettivamente contenuti di qualità in grado di renderti una persona più ricca?

Purificare la tua mente significa rimuovere dalla tua “dieta mentale” tutto ciò che non rientra nella categoria di cui sopra, tutto ciò che arreca un nutrimento di scarsa qualità alla tua mente.

Quindi, da oggi elimina o riduci tutte le fonti di informazione, stimoli, sollecitazioni che ti provengono dall’esterno e che non contribuiscono in alcun modo a rendere migliore, più ricca o stimolante la tua vita.

Una conseguenza interessante è che questo approccio di “disintossicazione mentale” ti spingerà in modo naturale a dedicarti ad attività molto più stimolanti per il tuo intelletto e il tuo benessere come la meditazione, la lettura, lo sport, e così via.

3. Rivaluta i tuoi sogni e i tuoi obiettivi.

La maggior parte di noi lotta per raggiungere qualcosa.

Abbiamo un sogno o un obiettivo che inseguiamo con impegno e determinazione, guardando con fiducia e speranza a come sarà la nostra vita nel momento in cui lo raggiungeremo.

Un sogno o un obiettivo presentano molti aspetti positivi: ci spingono a dare il meglio, ci tengono motivati, ci inducono a trovare nuove soluzioni.

Il problema si manifesta nel momento in cui diventiamo così ossessionati dal nostro obiettivo al punto da convincerci che non potremo essere felici fino a quando non lo raggiungeremo.

Questo tipo di attaccamento è piuttosto dannoso per il nostro benessere, perché di fatto finisce per condizionare la nostra felicità a un momento eventuale e indefinito nel futuro.

E’ quindi fondamentale saper ri-collocare i nostri sogni e i nostri obiettivi nel giusto contesto, assicurandoci che pur rappresentando uno stimolo e una motivazione a crescere, non costituiscano un ostacolo al nostro benessere presente.

Dream - Chiarisci e Crea Ciò che Vuoi Marcia Wieder Dream - Chiarisci e Crea Ciò che Vuoi

Marcia Wieder

Compralo su il Giardino dei Libri

Inizia innanzitutto a sviluppare consapevolezza dei tuoi pensieri e di come questi ti spingano a subordinare la tua felicità alla realizzazione di un obiettivo lontano nel tempo.

Impara ad amare ed apprezzare ogni passo, momento, sforzo e impegno che infondi per raggiungere i tuoi sogni, cercando di trovare pace e benessere già nell’istante presente.

Piuttosto che lasciarti ossessionare dalla meta, accogli nel tuo cuore la bellezza e la meraviglia del viaggio, con i suoi ostacoli, le sue difficoltà e i suoi straordinari insegnamenti.

4. Introduci delle routine nella tua quotidianità.

A volte siamo portati a pensare che concetti come “ordine” e “disciplina”  siano piuttosto noiosi e utili soltanto in occasioni sporadiche: la verità dei fatti, tuttavia, è che, utilizzati nel modo corretto, ordine e disciplina possono rappresentare terreno fertile per creare gioia, pace e libertà nella nostra vita.

In che modo? Una routine giornaliera, ad esempio, consente di placare la tua mente perché hai meno cose a cui pensare.

In fondo, è ciò a cui ciascuno di noi aspira: pensare di meno, essere meno preoccupato e godersi di più il momento presente.

Nella nostra vita moderna, pianificare con anticipo e ricordarsi le cose da fare diventa a un certo punto necessario, ma strutturando le attività in un certo modo e “automatizzandole” quanto più possibile, abbiamo l’occasione di rimuovere gran parte di quella spazzatura mentale che si accumula nella nostra testa quando dobbiamo pensare al complesso di compiti, attività ed eventi che ci aspetta ogni giorno.

Poiché temiamo di dimenticare ciò che dobbiamo fare, la nostra mente è costantemente intasata di pensieri del tipo “Ricorda questo!” , Ricorda quello!”.

Stabilendo una routine quotidiana e introducendo una sorta di ordine nella tua vita, hai l’opportunità di rimuovere gran parte di questo chiacchiericcio mentale e concederti maggiore gioia e quiete.

Avere una certa struttura, una ruoutine giornaliera, ti consente di evitare di perdere tempo. Migliora la tua efficacia verso l’attività a cui ti stai dedicando perché significa che stai agendo nella totale pienezza del momento presente.

Prova quindi a introdurre più ordine e struttura nella tua vita attraverso una ruotine quotidiana che ti consenta di liberare più energie mentali da dedicare a ciò che davvero conta per te.

5. Pratica meditazione con regolarità.

La meditazione è ovviamente una componente estremamente importante di una vita condotta secondo lo spirito Zen.

Ecco come puoi riuscire a farne una pratica quotidiana:

– Impegnati per soli 2 minuti al giorno.

Questo è molto importante. La maggior parte delle persone pensa di dover meditare per 15-30 minuti. Ma questa non è una prova di quanto a lungo sei in grado di meditare – stiamo cercando di formare un’abitudine. E per farlo, prova a iniziare con soli due minuti. Troverai molto più facile iniziare in questo modo, e formare un’abitudine è piuttosto semplice se si inizia con semplici piccoli passi.

– Scegli un momento della giornata.

Non un’ora esatta del giorno, ma un momento generale, come la mattina quando ti svegli o durante la pausa pranzo. Lega la pratica meditativa a qualcosa che già fai regolarmente, come bere la tua prima tazza di caffè, lavarti i denti, pranzare, o rientrare a casa dal lavoro.

– Trova un posto tranquillo.

A volte è meglio la mattina presto, prima che il resto della tua famiglia si svegli e faccia un sacco di rumore. Altri potrebbero trovare il posto ideale in un parco o sulla spiaggia o in un qualche altro ambiente rilassante. E davvero non importa dove – fino a quando ci si può sedere senza essere disturbati per qualche minuto.

– Siediti comodamente.

Non preoccuparti troppo di come devi stare seduto, cosa indossare, dove sederti, e così via. Personalmente mi piace mettermi seduto su un cuscino sul pavimento, con la schiena appoggiata a un muro. Altri invece preferiscono sedersi comodamente a gambe incrociate. Altri ancora possono sedersi su una sedia o un divano, se stare seduti sul pavimento risulta scomodo.

– Concentrati sul tuo respiro.

Quando inspiri, segui il tuo respiro attraverso le narici, poi in gola, poi nei polmoni e nel ventre. Siediti dritto con la schiena, tieni gli occhi aperti e presta attenzione al tuo respiro. Se preferisci chiudere gli occhi, va bene. Mentre espiri, segui il tuo respiro mentre si espande nel mondo. Se ti rendi conto che la tua mente sta vagando, riporta gentilmente la tua attenzione sul respiro.

E questo è tutto. E ‘una pratica molto semplice, ma se riesci a metterla in pratica due minuti al giorno per un mese ne avrai un’abitudine quotidiana.


Come Risvegliare il tuo vero Potenziale
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
€ 12
Lo trovi su Macrolibrarsi.it

6. Vivi con l’energia della consapevolezza.

Sii presente!

Ascolta il suono del mondo intorno a te. Senti il tuo respiro entrare e uscire dal tuo corpo. Osserva i tuoi pensieri. Visualizza i dettagli di ciò che ti circonda.

Trova l’armonia nel rimanere presente, consapevole.

Azione, movimento e frenesia sono la condizione ordinaria intorno a noi. Andiamo costantemente di fretta, abbiamo l’urgenza di fare cose, tenerci occupati, telefonare, parlare, leggere e inviare mail, navigare in rete o trascorrere ore infinite davanti alla TV.

Siamo sempre accesi, sempre connessi, sempre pensanti. Sembra non esserci tempo per rallentare ed entrare in noi stessi, in armonia con il nostro io più profondo.

Ci spaventa non aver nulla da fare, dobbiamo sempre essere occupati, una coda alla posta o un’attesa dal medico ci rendono nervosi e ansiosi.

Tutto ciò ha un prezzo: stiamo perdendo la possibilità e la capacità di dedicarci alla contemplazione, all’osservazione e all’ascolto.

Prova allora ad essere presente e consapevole, ogni volta che puoi. Non pensare a ciò che hai fatto e a ciò che dovrai fare. Semplicemente, sii nel momento, qui e ora.

Prova a immaginarti in una vita con meno movimento, meno fretta, meno azione. Immaginati in un’esistenza più armoniosa, più contemplativa, più centrata.

Prova ad essere quella visione. Prova a fare di meno ogni giorno. Quando senti che ti stai muovendo in modo frenetico, respira e riportati gentilmente al presente.

Rallenta. Sii consapevole. Trova la felicità qui, ora, in questo istante, invece di aspettarla e cercarla altrove.

Assapora il presente, abbraccia il momento. E’ un tesoro prezioso, ed è a tua disposizione, sempre.

7. Fai una cosa per volta.

Questo è un passo molto semplice, ma estremamente significativo.

Sei pronto?

Cosa stai facendo in questo esatto momento?

Bene: dedica all’attività che stai svolgendo in questo momento tutta la tua attenzione, piena e incondizionata.

Non pensare a nient’altro, non cercare distrazioni, non procrastinare, non interrompere, non cercare di fare altre due o tre cose insieme.

Questo significa fare UNA cosa per volta.

Sei con una persona? Dalle la tua piena attenzione.

Stai compiendo un’attività? Concentrati esclusivamente su di essa.

Mentre ti dedichi totalmente a questa attività, assumi piena consapevolezza dei tuoi gesti e dei tuoi pensieri, rimanendo immerso nel momento.

Quando noti che stai pensando a qualcos’altro, o sei tentato da qualche distrazione, semplicemente prendine consapevolezza. Quindi riporta gentilmente la tua piena attenzione al momento presente.

Svuota la tua mente da pregiudizi o preconcetti in merito all’attività a cui ti stai dedicando. Non pensare a “come dovrebbe essere”, ma lascia che ti sorprenda mentre evolve.

Percepisci la brillantezza e la profondità di ogni istante.

Nel momento in cui doniamo la nostra piena amorevole attenzione a ogni attività, iniziamo ad apprezzare ogni persona, ogni oggetto attorno a noi come qualcosa pienamente meritevole di rispetto, amore e gratitudine.


Nessun commento:

Posta un commento