mercoledì 31 maggio 2017

Sei EMPATICO? Ecco 4 CRISTALLI da portare sempre con te

L’empatia è un bel dono spirituale, anche se fa sentire in modo amplificato tutte le emozioni e il dolore fisico con cui si entra in contatto.



Gli empatici tendono ad essere al servizio degli altri e hanno un senso intuitivo altamente sviluppato. Questo elevato livello di sensibilità e percezione può fare di loro dei guaritori, consulenti, o può portarli a svolgere una qualsiasi altra professione che funge ad aiutare il prossimo.


Letteralmente sentire ciò che gli altri stanno vivendo può aiutare ad assisterli al meglio. Forse è per questo che così tante persone sono attratte dagli empatici.

Una sfida per gli empatici è imparare a distinguere quali emozioni, dolori e pensieri appartengono ad altri, e quali invece sono i loro. La protezione è fondamentale per aiutarli ad evitare di essere sopraffatti dalle stesse. E’ anche utile avere competenze e strumenti per liberare l’energia negativa e le emozioni che possono aver raccolto. Le energie cosmiche e planetarie continuano a intensificarsi e la necessità degli empatici di praticare una buona cura di sé diventa ancora più importante. Per fortuna, ci sono quattro cristalli potenti che forniscono il supporto ideale per empatici e anime sensibili.



1- Sugilite


La Sugilite è una manna dal cielo per le persone particolarmente sensibili, grazie alla sua capacità di proteggere, purificare, risvegliare. Si può trovare in varie tonalità di viola e alcuni esemplari contengono macchie nere, grige o bianche. La Sugilite è una pietra schermante che forma una bolla impermeabile di protezione intorno alla persona che la indossa. Le sue qualità protettive fungono da barriera verso le energie invadenti o disarmoniche, le emozioni negative e le conseguenti forme-pensiero che si formano nell’ambiente. Questa utilissima pietra, può anche bloccare gli attacchi psichici e prevenire l’attaccamento di altre entità. La Sugilite emana una potente energia viola di purificazione e ci aiuta a trasmutare e dissipare l’energia negativa che assorbiamo. Forse è per questo che la Sugilite è comunemente raccomandata per le anime sensibili e i bambini che hanno difficoltà ad adattarsi alla negatività che sono prevalente sul nostro piano terrestre.



La Sugilite risveglia i chakra superiori, mantiene viva la nostra intuizione, ci sintonizza verso energie superiori e serve per ritrovare l’equilibrio. Dal momento che aumenta l’intuizione, aiuta gli empatici a ‘navigare’ nell’ambiente circostante per evitare situazioni e persone negative. La presenza di manganese, ferro e litio dona alla Sugilite un effetto calmante ed equilibrante e la qualità della sua ‘messa a terra’ è particolarmente utile per gli empati. Quando si è radicati e centrati risulta più facile essere consapevoli della propria energia e percepire quando veniamo colpiti da influenze esterne.


2. Lapislazzuli


Il Lapislazzuli è una bellissima pietra blu con inclusioni di Pirite (oro dello sciocco) e calcite. Apprezzata dagli antichi Egizi e riconosciuta da Edgar Cayce come la pietra più ‘vantaggiosa’ per l’umanità, con maestria spirituale, infatti questa pietra dona maggiore sintonia dimensionale. Il Lapis è una pietra altamente protettiva, rafforza il nostro campo aurico e compensa ogni negatività che assorbiamo. La pirite da equilibrio, stabilizza l’intero campo aurico e agisce anche sui blocchi delle energie più basse. Alcuni empatici sperimentano la perdita di energia a causa di una breccia nel loro campo energetico. La Pirite può aiutarci a riacquisire quell’energia. Le inclusioni di calcite hanno un effetto di compensazione pronunciato, esse infatti, contribuiscono a pulire e purificare l’intero bio-sistema. La Calcite ha anche un effetto di amplificazione che aumenta il potere del lapislazzuli. Per queste ragioni, il Lapislazzuli è una della migliori, pietre di protezione.
Il Lapislazzuli è una pietra che da maggiore connessione e saggezza. Essa può espandere la nostra coscienza e farci entrare in sintonia con la parte più divina di noi. Può aiutare gli empatici per decifrare le intuizioni più sottili che sentono e agisce sulla base delle informazioni in modo appropriato. Dal momento che gli empatici possono essere letteralmente assillati da persone che hanno bisogno di aiuto, il Lapislazzuli li farà parlare e impostare limiti e condizioni chiare quando sarà necessario.


3. Lepidolite


Un effetto collaterale comune che riscontrano gli empatici è quello di essere ansiosi e a volte sopraffatti da tutto quello che sentono e assorbono. Essi sono come antenne che ricevono grandi quantità di emozioni ed energie che li circondano. La Lepidolite è un bell’antidoto allo stress, all’ansia, alla paura e alle emozioni più basse che arrivano da altri individui e che possono inondare i loro campi enegetici. La Lepidolite è una bellissima pietra i suoi colori sono rosa, rosa e verde, lavanda, e infine il viola, che possiede un alto contenuto di litio. I Cristalli e le pietre contenenti litio, naturalmente emettono un’energia calmante che può contrastare i sentimenti di panico, preoccupazione, ansia, stress, rabbia e altri stati emotivi di disagio. E’ come un balsamo lenitivo che distende i nervi esausti, ci aiuta a fare un respiro profondo, rilassarci e lasciarci andare. Cancella in modo efficace, dai chakra e dai meridiani, l’energia bloccata, l’emozioni malsane, e i pensieri negativi.

La Lepidolite ha un effetto filtrante. Ci aiuta a sintonizzarci sulle energie estranee, sentimenti ed emozioni che non servono essere assorbite. E’ altamente raccomandata per le persone sensibili, perché fortifica il corpo emozionale e aiuta ad essere meno colpiti da drammi o dal caos che potrebbe entrare nella  nostra sfera. Essa incoraggia inoltre a impostare il proprio spazio e a tenere con amore la porta chiusa alle energie negative.

4. Fluorite Arcobaleno


La Fluorite è una centrale elettrica multitasking che può aiutare gli empatici a tutti i livelli dell’essere. Questa pietra è uno dei minerali magici che si possono trovare in una vasta gamma di colori: rosa, magenta, bianco, viola, blu, verde, giallo, rosso e nero. Ciò significa che è in grado di bilanciare più chakra contemporaneamente. La geometria sacra gioca anche un ruolo importante per questa pietra. La Fluorite si plasma naturalmente a forma di cubo e ottaedro. Il cubo aiuta a strutturare e organizzare l’energia, mentre la messa a terra protegge. L’ottaedro risuona con l’equilibrio, la guarigione, e l’attivazione spirituale. Per tutti questi motivi, la fluorite è la pietra che mantiene i piedi ancorati alla Terra, tutti i chakra attivi e la sintonia con le più alte dimensioni della realtà. Ciò è essenziale per gli empatici, che grazie a questo cristallo, rimangano centrati, radicati e protetti.

La Fluorite, applicata sui chakra superiori, aumenta la capacità psichica e l’intuizione. Si acuisce anche il corpo mentale che può aiutare gli empatici a comprendere ed elaborare le informazioni spirituali che stanno ricevendo. Conosciuta come la pietra IQ, porta ordine, coerenza e chiarezza nei nostri pensieri e sensi. Essa ha un profondo effetto di compensazione, serve per liberarsi dal disordine mentale e dai detriti psichici di altre persone che altrimenti potrebbero portare solo confusione.

La Fluorite ha una forte influenza di guarigione sul corpo fisico. Purifica ed elimina ciò che è in disordine. Quindi si tratta di un supporto di guarigione per molte malattie, come ad esempio: raffreddore, influenza e infezioni. Per gli empatici che assorbono disturbi e dolori fisici di altre persone, la Fluorite può aiutarli a liberarli e guarire con maggiore facilità e velocità.

Compensazione, stabilizzazione e qualità protettive sono anche estremamente utili per le emozioni e per l’aura. Questa pietra puo’ aiutare a sbloccare le emozioni, a stabilizzare i sentimenti irregolari e a riportarci ad uno stato di equilibrio emotivo. La Fluorite cancella le negatività dal campo aurico e ci protegge contro EMF, energie inferiori e forme-pensiero, attacco psichico, e altre energie indesiderabili.


Posiziona questi quattro cristalli sulla schiena e sentirai il loro effetto.
Regalali quando puoi, per aiutare a guarire le persone e il pianeta.


Le Pietre dei 7 Chakra Burattate
Diaspro rosso - Corniola - Calcite giallo - Avventurina - Sodalite Ametista - Lapislazzuli
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 14
FONTE

martedì 30 maggio 2017

Ti svegli tra le 3.00 e le 5.00 di mattina? Potrebbe essere il segno di un risveglio spirituale

Il nostro corpo è pervaso da energie che scorrono attraverso di noi. Svegliarsi ogni notte, allo stesso orario è un segno che arriva dalla nostra parte profonda e che molto spesso ignoriamo.



Secondo l’antica medicina cinese, gli Zenith energetici del nostro corpo sono collegati ad un sistema di orologi che rispecchia diverse parti del corpo in diversi periodi della giornata. Quindi, avendo difficoltà ad addormentarsi in qualche ora della notte, potrebbe essere un segno di alcuni problemi a specifici organi, per questo motivo potrebbe essere necessario cambiare qualcosa nelle nostre abitudini [ vedi L'Orologio degli Organi: Vivi al ritmo della medicina tradizionale cinese! ]


Svegliarsi tra le 21:00 e le 11:00

Questo è l’orario più consueto, scelto dalla maggior parte delle persone per andare a dormire. Hai problemi ad addormentarti durante questi orari? Probabilmente è un segno di stress e delle preoccupazioni che ti porti dietro dalla giornata trascorsa. Prima di dormire fai degli esercizi per la tensione muscolare, medita e recita dei mantra.


Svegliarsi tra le 23:00 e l’01:00

Svegliarsi in questo orario è un segno che la cistifellea è attiva. Secondo l’antica medicina cinese è associata ad una delusione emozionale. Al fine di poter riprendere sonno e fare in modo che non si verifichino più questi risvegli improvvisi, è importante praticare il perdono verso gli altri e verso te stesso.


Svegliarsi tra le 03:00 e le 05:00

Presta attenzione se ti capita di svegliarti nell’orario che va dalle 03:00 alle 05:00 del mattino, perché questo potrebbe essere un segno di messaggi che ti stanno arrivando e che ti aiutano a collegarti con il tuo scopo più alto. La medicina cinese presuppone che il risveglio in questo frangente di tempo è anche associato con lo zenit energetico che scorre attraverso i polmoni e che è collegato con l’emozione della tristezza. Al fine di dormire meglio prova a respirare lentamente e profondamente e chiedi alla tua parte profonda, dentro di te, di proteggerti ed aiutarti.


Svegliarsi tra le 05:00-07:00

La mattina presto è associata ai blocchi emozionali e ai problemi di intestino crasso. Al fine di riprendere sonno prova ad allungare i muscoli o fai un bagno caldo. Il fenomeno del risveglio improvviso è chiamato inerzia del sonno. Non siamo capaci di  realizzare pensieri intelligenti o prendere decisioni importanti, perché la corteccia prefrontale non è ancora del tutto sveglia.

Svegliarsi ogni notte, allo stesso orario è un segno che arriva dalla nostra parte della nostra parte profonda. Forse è neccessario cambiare qualcosa nella nostra vita, oppure stiamo ricevendo messaggi importanti sul nostro percorso di vita e sul nostro risveglio spirituale.

Siamo qui, su questa terra, per imparare e sviluppare la migliore versione di noi stessi. Essere consapevoli del nostro scopo più elevato è parte di questo processo.



Guida all'Orologio Biologico Zhang Jiaofei Guida all'Orologio Biologico
Prevenire e curare con la Medicina Tradizionale Cinese
Zhang Jiaofei, Wang Jing

Compralo su il Giardino dei Libri

Le Ore degli Organi Lothar Ursinus Le Ore degli Organi
Ritrova salute e vitalità nei ritmi del tuo metabolismo
Lothar Ursinus

Compralo su il Giardino dei Libri

L'Orologio degli Organi Li Wu L'Orologio degli Organi
Vivi al ritmo della medicina tradizionale cinese
Li Wu

Compralo su il Giardino dei Libri



FONTE

lunedì 29 maggio 2017

7 utili consigli per AUMENTARE la tua VIBRAZIONE

Lo sapevi che puoi influenzare la tua energia, e quindi la tua realtà, sulla base dei tuoi pensieri, azioni e sentimenti? Maggiore sintonia avrai con te stesso, maggiore sarà il collegamento con l’intero Universo.



Studi scientifici hanno dimostrato che la tua esistenza si estende oltre il tuo corpo fisico; disponi di un “corpo energetico” che gli altri possono sentire. 

Gli eventi, le persone e i luoghi che si incontrano nella vita rappresentano direttamente i livelli di vibrazione attuali.

Se desideri iniziare ad alzare la tua vibrazione, considera i seguenti suggerimenti:

1- Nutri in modo sano il tuo corpo

Se riempi il tuo corpo con cibi altamente trasformati, ‘migliorati’ chimicamente, con cibi malsani, il tuo corpo fatto di energia avrà vibrazioni a frequenze molto basse. Questo significa semplicemente che la connessione a te stesso e la volontà divina sono intasati da questi alimenti tossici. Se vuoi alzare la luce e la tua vibrazione, prova a mangiare frutta e verdura per lo più crude; questi alimenti hanno una grande varietà di sostanze nutritive che vanno direttamente alle vostre cellule, permettendo di collegarsi più profondamente a se stessi e al mondo intorno a noi.


Alimenti Energetici Monica Grando Monica Grando Alimenti Energetici
Come modificare corpo, mente e anima attraverso la forza vitale degli alimenti
Monica Grando

Compralo su il Giardino dei Libri

[ VEDI ANCHE: La frequenza vibrazionale (aura) degli alimenti ]


2- Calma la mente

I nostri pensieri governano quasi tutti gli aspetti della nostra vita, perché questi pensieri influenzano direttamente la realtà che si verifica. Tuttavia, se lasci che la tua mente corra con inserito il pilota automatico, essa realizzerà i tuoi modelli di pensiero predominanti che andranno a creare inconsciamente la tua realtà di ogni singolo giorno. Al fine di ottenere il controllo della tua vita, devi imparare a farti carico della tua mente.
La meditazione aiuta molto, ma non c’è bisogno di mettere da parte il tempo ogni giorno per mettere a tacere la mente. Si può fare questo per tutta la giornata, in auto, in ufficio, in palestra, o anche mentre fai la spesa. Basta prendere qualche respiro profondo e dire al tuo cervello di rallentare. Impara a padroneggiare la tua mente e inizierai a padroneggiare anche la tua vita.


Calma la Mente! Robert Ellwood Calma la Mente!
Meditazione per tutti
Robert Ellwood

Compralo su il Giardino dei Libri


3- Passeggia fuori a piedi nudi

Prova a trascorrere un po’ di tempo fuori ogni giorno, senza scarpe, assorbirai le energie di guarigione della Terra, che farà quindi permeare le tue cellule e le riempirà di pura energia e di vita. Siamo diventati molto distaccati dall’ordine naturale delle cose nella società moderna e molte persone hanno bisogno di stare più tempo immersi nella natura a causa di questo. Per fortuna, puoi facilmente integrare i grandi spazi aperti nella tua vita, eliminando la barriera tra te e la Terra.


Earthing - A Piedi Nudi Clinton Ober Earthing - A Piedi Nudi
Curarsi con l'energia della terra
Clinton Ober, Stephen T. Sinatra, Martin Zucker

Compralo su il Giardino dei Libri


Togliti le scarpe e lascia che la Terra trasformi il tuo DNA. Questo contatto con la madre terra, contribuirà a rafforzare il tuo chakra della radice, che rappresenta la sicurezza e la stabilità. Diventa uno con la Terra, e sentirai maggiormente le tue radici legate ad essa e, di conseguenza, sarai più sicuro nella tua vita quotidiana.


4- Inizia la giornata con affermazioni positive

Se hai una mentalità negativa, la tua aura diventerà inattiva, e le tue esperienze esteriori inizieranno a riflettere il tuo stato interiore. Quando inondi la tua mente con pensieri e immagini positive, la tua realtà diventerà molto più luminosa e, probabilmente, inizierai ad attirare situazioni e persone che avranno la tua medesima vibrazione.
Iniziare la giornata con qualcosa come “Io sono un essere di luce e sono potente oltre misura”. Puoi anche scrivere queste affermazioni positive su dei post-it e metterli sul tuo specchio o scrivania in modo che li potrai leggere ogni mattina e iniziare la giornata con il piede giusto. I pensieri positivi alterano la chimica del cervello. Cambierai  la tua percezione, che determina la tua realtà.


Affermazioni Positive Louise Hay 365 Affermazioni Positive - Agenda Perpetua di Louise Hay

Louise Hay

Compralo su il Giardino dei Libri


5- Sii entusiasta della tua vita!

Quando si aumenta la frequenza vibrazionale, i nostri atomi cominciano a muoversi più rapidamente e la vita intorno a noi inizia a rispondere alla nuova energia.

Pensa ora alla velocità della luce; essa viaggia a 186.000 miglia al secondo. Allo stesso modo, le tue cellule cominceranno a viaggiare ad una velocità più alta quando sei felice! Se la tua vita non ti rende felice e non ti eccita, la tua energia inizierà a diventare noiosa e pesante.

Tuttavia, se inizi a vivere la vita in modo autentico e onorare la tua vocazione più alta come un essere spirituale, inizierai ad avere entusiasmo per la tua vita. E la tua vita, di conseguenza, inizierà ad amarti!


Entusiasmologia Fabio Marchesi Entusiasmologia
L'arte di rendersi felici e fortunati per superare difficoltà, problemi e crisi fino a rinascere da sé stessi
Fabio Marchesi

Compralo su il Giardino dei Libri

6- Sorridi in ogni occasione

Purtroppo la maggior parte delle persone sorridono molto di rado, se non quasi per niente. Sorridi agli sconosciuti, ai tuo genitori, ai figli, al tuo gatto o cane, ai fiori che crescono vicino alla tua porta e anche a te stesso. Anche se non ti senti particolarmente felice, solo per la consapevolezza del potere di sorridere, questo semplice gesto aumenterà la tua vibrazione.


7- Dai di più, prendi meno

La vita presenta abbondanti opportunità per noi di poter dare, in forma di beni, cibo, parole, o anche abbracci, solo per citarne alcuni. Come il famoso detto: “Date e vi sarà dato”. Potresti fare volontariato per un canile o un gattile, potresti fare compagnia agli anziani soli in un ospizio, e tante altre cose. Tutto quello che fai con il cuore avrà un enorme impatto su coloro che ti circondano, e con il tuo gesto sarai di esempio a molte persone.
Dare agli altri ti farà sentire meglio perchè renderai migliore il giorno di qualcuno, o addirittura la sua vita.
Quando si dà, aumenta la vibrazione di tutto il pianeta, non solo la nostra.


Dare è Ricevere, Ricevere è Dare eBook Dare è Ricevere, Ricevere è Dare (eBook)
Il significato profondo della Gratitudine e del Donare secondo i più grandi maestri della crescita personale
Elena Ionita

Compralo su il Giardino dei Libri

Come Scoprire il Potere Liberatorio del Vaffanculo e Sorridere alla Vita Come Scoprire il Potere Liberatorio del Vaffanculo e Sorridere alla Vita

John C. Parkin, Gaia Pollini

Compralo su il Giardino dei Libri


FONTE

La Vitamina D è più potente di qualsiasi vaccino

Il Dr. Joe Prendergast, uno dei molti esperti che stanno riconoscendo la fenomenale importanza delle vitamine per la salute, spiega perché in molti modi la vitamina D è più potente di qualsiasi vaccino.




Egli cita uno studio effettuato da ricercatori tedeschi, che hanno scoperto che la vitamina D aumenta la funzione immunitaria di un fattore da 3 a 5, stimolando drammaticamente nel contempo la produzione di potenti peptidi antimicrobici.

Inoltre, l’esposizione alla radiazione ultravioletta del sole, che stimola la produzione di vitamina D attraverso la pelle, è  in grado di ridurre l’incidenza delle infezioni respiratorie, insieme ad un vasto numero di altre condizioni patologiche.

La comunità medica convenzionale, con l’industria farmaceutica in testa, sta lavorando duramente per creare vaccini per ogni possibile condizione patologica, cercando di farli passare come la “soluzione” per la prevenzione delle malattie.

 Potreste essere sorpresi dal fatto che la vitamina D sia così importante per la salute, specialmente se continuate a pensare che questa sia principalmente solo un nutriente per le ossa. Inoltre molte persone pensano che la vitamina D sia realmente una vitamina, mentre in realtà la forma attiva della vitamina D è uno dei più potenti ormoni del corpo e regola molti più geni e funzioni corporee di ogni altro ormone finora scoperto. La vitamina D viene prodotta come pro-ormone nella pelle, tramite l’azione della luce solare, e poi convertita nella potente forma ormonale.

Senza questo ormone si può morire ed infatti molte persone muoiono per cause legate alla  deficienza di vitamina D.

Il sistema immunitario necessita di vitamina D per funzionare correttamente.

La Vitamina D possiede un rimarchevole effetto sulla salute, influenzando circa 3000 dei 25000 geni che abbiamo e giocando un ruolo critico nella risposta immunitaria, un ruolo molto superiore rispetto alla risposta immunitaria sintetica (e spesso pericolosa) generata dai vaccini. La vitamina D potrebbe giustamente venire descritta come un “nutriente miracoloso” per il sistema immunitario, in quanto abilita il corpo alla produzione di più di 200 peptidi con funzione antimicrobica, indispensabili nella lotta contro un vasto numero di infezioni.

Da una recente  pubblicazione dell’Università Statale dell’Oregon:

Un nuovo studio ha concluso che il ruolo chiave nel sistema immunitario, l’abilità della vitamina D di regolare le proteine antibatteriche, è così importante che è stata conservata attraverso almeno 60 milioni di anni di evoluzione ed è presente solo nei primati, uomo incluso ed in nessuna altra specie animale conosciuta.

Il fatto che questa risposta immunitaria mediata dalla vitamina D sia passata indenne da modificazioni attraverso milioni di anni di evoluzione e selezione naturale e sia tuttora presente in specie come le scimmie ed i babbuini, suggerisce che deve essere cruciale per la sopravvivenza, dicono i ricercatori.

La ricerca evidenza l’importanza di avere adeguati livelli di vitamina D per l’uomo e gli altri primati, soprattutto alla luce del fatto che più del 50% di bambini ed adulti negli Stati Uniti (ma anche in Italia ed in Europa, n.d.t.) sono carenti della “vitamina del sole”.

 “L’esistenza e l’importanza di questa parte della risposta immunitaria rende chiaro che l’uomo e gli altri primati necessitano di mantenere sufficienti livelli di vitamina D,” dice Adrian Gombart, professore associato di biochimica e principale ricercatore insieme al Linus Pauling Institute all’Università Statale dell’Oregon.

 L’intento presunto di una vaccinazione è quello di ottenere un’immunità attraverso l’esposizione del sistema immunitario a piccole dosi attenuate dell’organismo (o dei suoi antigeni) potenzialmente in grado di causare malattia. Questa strategia preventiva nella “guerra contro i germi” spesso causa così tanti effetti e danni collaterali da forzare i governi mondiali a nasconderne i rischi (le assicurazioni private andrebbero rapidamente in bancarotta se dovessero rifondere i danni, per dire la verità!), essenzialmente colludendo con i produttori dei vaccini e la comunità medica convenzionale che li amministra, nel crescente cover-up degli estesi danni che provocano.

La realtà è che i danni alla salute dovuti alla malattia per cui si cerca di sviluppare un vaccino sono di gran lunga inferiori rispetto a  quelli generati dalla vaccinazione stessa.


I Poteri Curativi della Vitamina D Soram Khalsa I Poteri Curativi della Vitamina D
Come prevenire e curare: osteoporosi, diabete, rachitismo, sclerosi multipla, influenza, cancro, dolore cronico...
Soram Khalsa

Compralo su il Giardino dei Libri


Una seria analisi costi-benefici del metodo vaccinale della cosiddetta “prevenzione” deve tenere conto del fatto che il sistema immunitario del nostro corpo è già predisposto naturalmente a combattere le infezioni, se adeguati livelli di vitamina D ed altri nutrienti chiave sono presenti. Invece di considerare il nostro corpo essenzialmente sprovvisto di aiuto se non si interviene con l’immunità sintetica fornita dai vaccini, dobbiamo renderci conto che per eoni i nostri predecessori vissero bene per mezzo di corretta nutrizione, luce solare ed aria pulita come soli sostegni del sistema immunitario.

Non è meraviglioso, poi, che la vitamina D mostri maggiore efficacia nelle malattie rispetto a certi vaccini?

Per esempio, uno studio clinico condotto dal dr. Mitsuyoshi Urashima presso la Divisione di Epidemiologia Molecolare nel Dipartimento di Pediatria presso la Università di Medicina di Minato-ku a Tokyo, ha rilevato che la vitamina D sia estremamente efficace nel prevenire la comune influenza nei bambini. Lo studio è stato pubblicato nel marzo 2010 dal Journal of Clinical Nutrition e dimostra che gli scolari che assumono vitamina D3 come supplemento sono per il 58% meno inclini a contrarre l’influenza A. Un’efficacia molto maggiore rispetto a quella che può vantare qualsiasi vaccino anti influenzale, senza contare i potenziali devastanti effetti collaterali che i vaccini possono generare! E ci sono numerosi studi come questo che dimostrano la superiore efficacia delle strategie naturali come la vitamina D nella prevenzione delle malattie.


Una lista di patologie causate o peggiorate dalla deficienza di vitamina D:

  • Infezioni respiratorie acute
  • Anafilassi
  • Anemia
  • Ansia
  • Artrite
  • Asma
  • Aterosclerosi
  • Autismo
  • Malattie Autoimmuni
  • Disordine
  • Bipolare
  • Danni cerebrali
  • Densità del tessuto mammario
  • Fatica Cronica
  • Dolore Cronico
  • Abilità Cognitive
  • Raffreddori
  • Craniotabe
  • Livelli della proteina C-reattiva
  • Morbo di Crohn
  • Fibrosi cistica
  • Carie Dentaria e problemi periododontali
  • Depressione
  • Diabete
  • Dislessia
  • Eczema
  • Epilessia
  • Cadute
  • Fibromialgia
  • Infuenza
  • Fratture
  • Mal di testa
  • Perdita dell’udito
  • Malattie cardiache
  • Colesterolo alto
  • Ipertensione
  • Disfunzioni del sistema immunitario
  • Infertilità
  • Infiammazioni
  • Malattie intestinali infiammatorie
  • Insonnia
  • Claudicatio
  • intermittens
  • Patologie renali
  • Leprosi
  • Leucemia
  • Dolori alla schiena (lombalgia)
  • Basso peso alla nascita
  • Lupus
  • Degenerazione maculare
  • Melanoma
  • Meningite (batterica)
  • Sindrome Metabolica
  • Emicranie
  • Sclerosi Multipla
  • Bassa forza muscolare
  • Mieloma
  • Miopatie
  • Miopia
  • Fascite necrotizzante
  • Neuroblastoma
  • Neuropatie
  • Dolori muscolari aspecifici
  • Fattori di rischio ospedalieri
  • Obesità
  • Osteomalacia
  • Osteoporosi
  • Parassitosi
  • Morbo di Parkinson
  • Malattie delle arterie periferiche
  • Polmonite
  • Sindrome dell’ovaio policistico
  • Pre-eclampsia
  • Psoriasi
  • Retinoblastoma
  • Ricketsiosi
  • Schizofrenia
  • Disturbi affettivi stagionali (SAD)
  • Sepsi e setticemia
  • Ictus
  • Tubercolosi

Ci sono infatti ricerche su oltre 200 patologie che sono state collegate alla carenza di vitamina D e che possono rispondere alla supplementazione con vitamina D o ancora meglio alla produzione nella pelle di vitamina D indotta dall’esposizione alla luce solare.


La Vitamina D - Jorg Spitz La Vitamina D
Il Superormone: come proteggersi dalle Malattie Croniche
Jorg Spitz

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Sole che Guarisce Jorg Spitz William B. Grant Il Sole che Guarisce
Le incredibili proprietà terapeutiche della Vitamina D
Jorg Spitz, William B. Grant

Compralo su il Giardino dei Libri

Quando avete preso il sole l’ultima volta?

Questa è una domanda importante, perché la vitamina D prodotta dall’esposizione alla luce solare rappresenta il modo migliore per ottimizzare i livelli nel corpo e di conseguenza ridurre i rischi di un gran numero di malattie.

Sfortunatamente è stato riscontrato che solo il 30% della vitamina D presente negli americani è il prodotto dell’esposizione alla luce del sole, il che è dovuto all’errata avvertenza da parte delle agenzie per la salute pubblica di evitare la luce solare perché provoca il cancro (quando in effetti la produzione di vitamina D derivata dall’esposizione alla luce solare previene il cancro). Inoltre la maggior parte della popolazione lavora al chiuso e quando non lavora non passa abbastanza tempo all’aperto.

L’esposizione occasionale alla luce solare di faccia e mani è insufficiente per la produzione di vitamina D nella maggior parte delle persone. Per ottimizzarne i livelli occorre esporre al sole larghe porzioni di pelle e non solo per qualche minuto. E contrariamente alla credenza popolare, il momento migliore per essere al sole per la produzione di vitamina D è vicino a mezzogiorno.

La luce ultravioletta proveniente dal sole è disponibile in due lunghezze d’onda principali – UVA e UVB. È importante capire la differenza tra queste ed i fattori di rischio che ognuna comporta.


Prima ci sono le UVB, onde salutari che aiutano la pelle a produrre vitamina D, poi ci sono le UVA, che sono generalmente considerate poco salubri perché possono penetrare più profondamente la pelle e causare più danni da radicali liberi. Non solo, i raggi UVA sono praticamente costanti durante tutte le ore di luce del giorno, per l’intero anno, diversamente da quelli UVB che sono scarsi al mattino ed alla sera ed abbondanti a mezzogiorno.

Per utilizzare la luce solare per massimizzare la produzione di vitamina D e minimizzare il rischio di danno alla pelle il periodo migliore e più sicuro è la parte centrale della giornata (approssimativamente tra le 10 e le 12). Durante questo periodo di intensa emanazione UVB necessiterà solo una breve esposizione per produrre la maggior parte della vitamina D.

Per quanto riguarda i tempi di esposizione, è sufficiente che il colore della pelle viri verso una leggera sfumatura di rosa. Può trattarsi di soli pochi minuti per le persone con la pelle molto chiara.

Una volta che avete raggiunto questo punto il corpo non produce più vitamina D ed ogni altra esposizione al sole sarà dannosa per la pelle. La maggior parte delle persone con la pelle chiara ed i capelli biondi massimizza la produzione di vitamina D in 10-20 minuti. Qualcuno necessita di minor tempo, altri di un tempo maggiore. Più è scura la pelle, maggiore deve essere il tempo di esposizione per ottimizzare la produzione di vitamina D.

Se non è possibile esporsi alla luce solare, un lettino abbronzante (con reattori elettronici anziché magnetici, per evitare inutile esposizioni a campi elettromagnetici) può essere un’alternativa. Come ultima risorsa è possibile ricorrere ad un  integratore orale di vitamina D3.

La ricerca pubblicata da Grassroots Health tratta da D*Action study dimostra che la percentuale media che un adulto necessita giornalmente si aggira intorno alle 8000 UI, questo per aumentare il livello sopra i 40 ng/ml, livello ritenuto come il minimo indispensabile per la prevenzione delle malattie.
Carole Baggerly Discute sul Dosaggio della vitamina D


Conoscete i vostri livelli sierici di vitamina D?


Qualcosa come 40 esperti nel mondo attualmente concordano nell’affermare che il più importante fattore quando si parla di vitamina D sia il livello nel siero. Bisognerebbe assumere un dosaggio utile ad ottenere un livello terapeutico nel sangue come indicato dalla tabella sottostante. Per convertire i ng/ml in nmol/litro basta moltiplicarli per il fattore 2.5.

Se non conoscete i vostri livelli di vitamina D o non li avete mai verificati, sarebbe meglio farlo al più presto in quanto pensare che siano a posto è piuttosto rischioso. La deficienza di vitamina D è di proporzioni epidemiche negli Stati Uniti (ma anche in Europa, come già detto, n.d.t.) ed in altre parti del mondo al giorno d’oggi, principalmente perché la gente non passa abbastanza tempo al sole per facilitare questo importante processo della produzione di vitamina D.

Il primo passo per assicurarsi di stare ricevendo tutti I possibili benefici dalla vitamina D è quello di verificare I livelli nel sangue tramite un test denominato 25(OH)D o anche 25-idrossivitamina D oppure Vitamina D 25-OH (esiste anche il test denominato 1,25(OH)D ma quello citato precedentemente è migliore). Potete chiederlo al vostro curante.

Il Sole che Guarisce Jorg Spitz William B. Grant Il Sole che Guarisce
Le incredibili proprietà terapeutiche della Vitamina D
Jorg Spitz, William B. Grant

Compralo su il Giardino dei Libri

La Coppia Vincente: Calcio e Vitamina D - eBook Istituto Riza di Medicina Psicosomatica La Coppia Vincente: Calcio e Vitamina D (eBook)
Rinforzano le ossa, fanno dimagrire, proteggono il cuore e il cervello
Istituto Riza di Medicina Psicosomatica

Compralo su il Giardino dei Libri

La Vitamina D rappresenta una delle migliori difese contro le malattie

Soprattutto, la difesa migliore deriva da un robusto sistema immunitario, che le vaccinazioni possono compromettere. Supportare il sistema immunitario dovrebbe essere la prima voce della lista delle cose da fare per rimanere in salute e la vitamina D opera un ruolo cruciale in questo.

Ricordiamo che le presenti informazioni  sono qui riportate a carattere informativo e divulgativo , non incoraggiamo in nessun modo il fai da te terapeutico ed invitiamo come sempre a consultarsi con il proprio curante.

FONTE

domenica 28 maggio 2017

Le varie tipologie di STRETTA di MANO rivelano la PSICHE e le intenzioni nascoste

Stringere la mano è probabilmente il più conosciuto modo al mondo per fare conoscenza di qualcuno. 



L’uomo avrebbe “ideato” l’atto di offrire la mano, sì, per mostrare cordialità, ma anche perché, allungando e tendendo il braccio, avrebbe modo di tenere a “ragionevole” distanza il conoscente.

 Questo impulso è maggiormente sentito dal sesso maschile che è particolarmente suscettibile ad un avvicinamento; così, tendere la mano potrebbe essere inteso anche come un segnale dal significato di “arrestati lì e non invadere oltre il mio spazio”.

Quest’apertura delle “danze” risulta particolarmente incisiva in un colloquio d’assunzione. Lo dimostra un recente studio degli psicologi Greg Stewart, Susan Dustin, Murray Barrick e Todd Darnold: nella loro ricerca hanno coinvolto 98 studenti che sono stati istruiti a simulare un colloquio di lavoro.

“Ci siamo resi conto“, commenta Stewart, il coordinatore di questo team, “che gli intervistatori si erano fatti un’idea del candidato nei primi due o tre minuti del colloquio, “indipendentemente dalla durata complessiva dell’incontro; inoltre, abbiamo constatato che la prima impressione parte con l’effetto della stretta di mano, che da l’impronta a tutto il prosequio dell’intervista“.

“Spesso“, continua Stewart, “chi cerca lavoro pensa a cosa dire, come comportarsi, come vestirsi, ma pochi fanno attenzione al modo di stringere la mano, che è qualcosa di più personale e sottile e può comunicare quello che l’abito o l’apparenza non sono in grado di trasmettere“.

Si tratta di un comportamento che salta all’occhio solo se è eseguito in modo insolito: la stretta è molle o troppo forte, vengono offerte le sole dita, ci viene ruotato il polso nel momento in cui la offriamo e così via, ma in questo gesto di saluto intervengono moltissime altre variazioni, anche minime, che possono dirci molto sul nostro interlocutore e sul tipo di relazione che predilige.

Non sottovalutiamo mai il potere di una semplice stretta di mano.


Ecco alcuni tipi di stretta di mano:


  • Rotazione del POLSO: Chi torce il polso dell’altro, così da fargli girare il palmo verso l’alto o chi mette una mano sulla spalla dell’interlocutore nel dargli la mano, esprime il desiderio di porre l’altro in un ruolo di sudditanza, ovvero ci vuole dominare. Non è una persona con cui vorresti fare affari o avere un rapporto alla pari.

  • Stretta di mano FRAGILE: Tutte le strette di mano fragili, poco consistenti, deboli,  che non si giocano (mano morta) denunciano uno stato interiore di disagio.  Se io accetto una stretta di mano mal data, comunico che sto accettando anche il suo disagio interiore.

  • Stretta di mano a PINZA: Succede quando la mano viene stretta in maniera velocissima e così non si prende tutta la mano, ma solo le dita. E’ troppo veloce. Generalmente abbiamo di fronte una persona ansiosa.

  • Stretta di mano CLERICALE: La persona che invece offre la mano molle o solo la punta della dita non gradisce il contatto con gli altri e si tratta di un individuo altezzoso o schivo e comunque quasi sempre falso e opportunista.
 Abbiamo davanti una persona ambigua, un po’ viscida, di cui è difficile fidarsi.

  • Stretta di mano DOMINANTE: Generalmente con una pressione starata, spesso troppo forte. Molto spesso anche l’altra mano viene appoggiata sull’avanbraccio, in una doppia stretta. Siamo Agganciati! Non possiamo sfuggire, comunichiamo “sei mio, non puoi sfuggirmi”. Se poi la stretta ci fa anche male perchè troppo forte, è proprio il peggio del peggio.

  • Stretta di mano DOPPIA: Ovvero la persona offre la propria mano e con l’altra mano copre il dorso della nostra mano, ovvero la nostra mano si trova racchiusa tra le sue. Questo è un segno di persona sincera, onesta e premurosa. E’ un classico segnale di accoglienza.

La mano ha una peculiarità: quando suda, questo avviene, non a causa di un aumento della temperatura esterna, ma esclusivamente in conseguenza di uno stress emotivo. 
Così il fatto che il palmo sia più o meno “bagnato” è legato alla capacità di gestione dell’ansia e all’essere più o meno a proprio agio e disinvolti nei rapporti umani.

Gli studiosi hanno quindi osservato che una stretta energica e calorosa è tipica degli individui estroversi e di chi è molto espressivo; nelle donne, inoltre, è associata anche ad apertura mentale e a curiosità per le novità. Al contrario, chi è timido o ha un temperamento ansioso e instabile da la mano in modo esitante, maldestro e la sua stretta, come già emerso nelle indagini citate in precedenza, risulta piuttosto moscia. 
Infine, si è constato che questa forma di saluto incide molto sulla prima impressione che ci si fa dell’altro; per cui dare una salda stretta di mano può predisporre favorevolmente l’interlocutore verso di noi, specie se a farlo è una donna cui viene attribuito un carattere aperto, socievole e gioviale.



I Segreti del Linguaggio del Corpo
Scopri con uno sguardo cosa provano gli altri, cosa pensano di te, chi sta mentendo
Voto medio su 6 recensioni: Buono
€ 9.9



giovedì 25 maggio 2017

Feng shui: 10 consigli per arredare la tua casa

Il Feng Shui è una vera e propria arte orientale, che proviene dalla Cina, quest’arte supporta l’architettura tradizionale nella progettazione delle abitazioni e nella scelta dei mobili per l’arredamento. Gli spazi sono organizzati in modo da creare un’armonia tra l’interno e l’esterno della casa.



Il termine Feng Shui richiama le parole “vento” e “acqua” che, secondo la cultura cinese, equivalgono a salute, felicità, pace e prosperità.


Il Feng Shui da rilevanza alla presenza di campi magnetici ed energetici nella disposizione degli arredamenti. Ogni scelta è volta alla creazione di ambienti accoglienti che sappiano dare benessere a chi li abita. Scegliere di arredare la propria casa con consapevolezza, seguendo i principi e i consigli del Feng Shui, permette di poter trascorrere il proprio tempo in spazi gradevoli, confortevoli e ordinati, adatti ai momenti di relax, ad accogliere gli ospiti oppure al lavoro. Il Feng Shui può infatti può essere usato anche in ufficio. 


Ecco alcuni consigli utili per chi si prepara ad arredare o a ristrutturare i propri spazi, o semplicemente a fare ordine.

1) Decluttering (togliere ciò che ingombra, eliminare la confusione)

Nel Feng Shui vige la regola dell’ordine. Prima di occuparsi di spostare il divano o lo specchio, è prioritario mettersi all’opera per liberarsi del superfluo. L’accumulo di oggetti che non si utilizzano e in disordine, secondo il Feng Shui, impedisce il fluire delle energie positive e può andare a creare delle situazioni di stasi che hanno il potere di influire negativamente sul benessere della vita domestica. E’ dunque buono cercare di riordinare ogni giorno e di liberarsi di ciò di cui non si ha bisogno, ovviamente nel modo più ecologico possibile, ad esempio attraverso il baratto. Non accumulare e segui un principio molto semplice: basta il giusto.


2) Colori


Se ti stai per apprestare a dipingere da zero o a ridipingere le pareti delle stanze della tua casa, presta attenzione ai colori da preferire. La scelta non deve essere casuale e deve adeguarsi ad ogni ambiente. In salotto colori come il rosso o l’arancione facilitano la conversazione in famiglia o tra gli amici. Il blu e il verde nelle camere da letto favoriscono il relax e il sonno ristoratore, mentre il rosa stimola il romanticismo e la passione. Il giallo, in cucina, stimola l’appetito e dona energia fin dall’inizio della giornata, da quando si fa la colazione.


3) Divano e letto


La disposizione dei mobili è una delle cose essenziali del Feng Shui. In salotto il divano deve essere posizionato in modo tale che si trovi rivolto verso la porta d’entrata. Chi entrerà nella tua abitazione percepirà immediatamente la presenza di un simbolo d’accoglienza e ospitalità. Inoltre deve essere collocato con lo schienale vicino alla parete, per dare un senso di protezione a chi vi si accomoderà.

Per creare una situazione di maggiore relax e quiete, il letto deve essere posizionato in modo che non si trovi direttamente di fronte alla porta. La porta deve essere lontana dallo sguardo mentre si cerca di prendere sonno.


4) Specchi


Gli specchi possono andare ad ostacolare il fluire delle energie positive. Secondo il Feng Shui non dovrebbero essere posizionati specchi visibili in camera da letto. La presenza di uno specchio vicino al proprio letto potrebbe disturbare o addirittura ostacolare il sonno. Un’alternativa a questo potrebbe consistere nel collocare lo specchio al’interno delle ante dell’armadio o in un corridoio al di fuori della stanza dove si riposa.


5) Finestre


Le finestre dell’abitazione devono essere abbastanza grandi da poter permettere di sfruttare la luce naturale per l’illuminazione degli spazi interni nello scorrere della giornata. Una particolare attenzione va alle finestre che risultano rivolte su di una strada trafficata. Il passaggio delle automobili non deve andare a turbare l’armonia e la tranquillità della casa. Per questo il Feng Shui suggerisce di proteggerle con delle tende adatte, di colore chiaro, che non vadano ad ostacolare troppo la luce naturale.


6) Cucina


La cucina deve essere un luogo accogliente ed ordinato. La porta non dovrebbe mai essere posizionata in modo che essa si trovi direttamente alle spalle di chi cucina, in modo da favorire una sensazione di tranquillità mentre si sta davanti ai fornelli. I fornelli devono essere sempre puliti, in modo da favorire abbondanza e prosperità. Il forno non dovrebbe mai essere collocato vicino al frigorifero o al lavello. In cucina, esattamente come in tutte le altre stanze, si dovrebbero preferire mobili dalle forme fluide e arrotondate. Attenzione soprattutto agli spigoli dei tavoli.


7) Materiali


Per l’arredamento della casa il Feng Shui suggerisce la scelta di materiali il più possibile naturali, come legno, la pietra e il metallo. Sarebbero dunque da evitare i materiali plastici. I pavimenti e i serramenti in legno permettono di ottenere una continuità, almeno dal punto di vista visivo, tra gli ambienti naturali esterni e l’interno della abitazione.


8) Stanza da bagno


Secondo il Feng Shui, la stanza da bagno può essere posizionata in qualunque punto della casa. C’è una raccomandazione importante: la porta del bagno non dovrebbe aprirsi direttamente sulla cucina, in modo da impedire la diffusione dei germi. In bagno dovrebbe essere sempre dotato di una finestra, in modo da permettere una ventilazione adeguata e da garantire condizioni di luce che possano permettere di utilizzare la stanza senza il bisogno dell’energia elettrica durante il giorno.


9) Scale e ascensori


Le scale all’interno della casa dovrebbero essere sempre armoniose e non troppo ripide, oltre che formate da gradini di altezza regolare e costruite con materiali naturali, oltre che resistenti, come il legno o la pietra.

Nella progettazione di un ufficio, si dovrebbe porre particolare attenzione alla posizione delle scale o dell’ascensore rispetto a dove è posizionata la porta d’ingresso. Come suggerisce il “Manuale del Feng Shui” (Wu Xing, Edizioni Il Punto d’Incontro, 2000), l’ufficio non si dovrebbe affacciare su un ascensore o una scalinata ripida, poiché ciò potrebbe ostacolare la fortuna finanziaria.


10) Giardino


L’orto e il giardino devono essere sempre ben curati e in ordine. Anche le piante presenti all’interno dell’abitazione o sul terrazzo devono ricevere le cure necessarie ad evitare la presenza di foglie secche e la percezione di disordine. La presenza di aree del giardino di piante poco curate va ad ostacolare lo scorrere delle energie positive, andando a favorire le emozioni negative. Prendersi cura dell’orto e del giardino rappresenta a propria volta una terapia benefica per la mente e il nostro benessere interiore.



Il Manuale del Feng Shui Il Manuale del Feng Shui
Analisi dettagliata di ogni ambiente
Wu Xing

Compralo su il Giardino dei Libri

Introduzione alla Bioarchitettura e al Feng Shui - DVD Introduzione alla Bioarchitettura e al Feng Shui - DVD
I materiali - Le tecniche - La filosofia. Nuova Edizione
Stefano Parancola

Compralo su il Giardino dei Libri

Tutto è Energia Anna Franca Iannello Tutto è Energia
Strumenti di consapevolezza per il benessere: fisica quantistica, Ba zi (carta energetica personale) e spiritualità
Anna Franca Iannello

Compralo su il Giardino dei Libri


FONTE