giovedì 29 ottobre 2015

MIELE: MEDICINA DEGLI UOMINI - RIMEDIO DI TUTTI I MALI

IL MIELE 

 MEDICINA DEGLI UOMINI 

RIMEDIO DI TUTTI I MALI


Il miele cura:
- Le coliche e le ferite interne;
- Apporta beneficio alle ulcere interne;
- Riscalda, rimargina piaghe e ulcere;
- Lenisce le ulcerazioni delle labbra;
- Il carbonchio e le piaghe purulente;
- Le ustioni;
- La tosse;
- Le malattie renali;
- Gli occhi;
- Ferite;

E’ un germicida perciò cura le ferite (miele + farina bianca).
E’ un agente antibatterico perché contiene potassio, una sostanza idroscopica, cioè che assorbe l’umidità e i germi patogeni che, privati di umidità, muoiono in breve tempo.
- Vaiolo: unguenti a base di miele;
- Ferite e scottature: miele e olio di fegato di merluzzo;
- Difterite : frizionare, con miele, la gola e le vie respiratorie e applicare contemporaneamente al collo un impiastro di miele;
- Orecchi: per dolori e infiammazioni introdurre una goccia di miele caldo;
- Abbassamento di voce: miele e latte caldo;
- Infezione gola: miele e limone;
- Ulcerazione gengive e del cavo orale: gargarismi con miele e allume;
- Influenza: miele, limone e acqua calda;
- Tosse: miele, zolfo e trementina;
- Bronchite: miele e latte caldo;
- Tubercolosi: miele, siero di latte oppure latte di capra;
- Insonnia: miele, limone, arancia e acqua calda;
- Destrosio e levulosio: zuccheri predigeriti che non fermentano;

Il polline da al miele alcune vitamine fondamentali come: tiamina, riboflavina, acido ascorbico, piridossina, acido pantotenico e acido nicotinico.
Il miele contiene aminoacidi produttori di proteine, acido acetico, acido citrico, acido formico, acido malico, acido succinico.
Contiene zuccheri: saccarosio, destrina, maltosio; inoltre contiene vari enzimi:
Catalasi, distasi, inulasi, invertasi che favoriscono la digestione e l’assimilazione dei cibi.
Altri elementi si trovano nel miele in piccole quantità:
Ferro, rame, silicio, manganese, cloro, calcio, potassio, sodio, fosforo, zolfo, alluminio, magnesio. E’ un eccellente emopoietico.
- Anemia
- Broncopolmonite
- Deperimento organico
- Insufficienza cardiaca
- Circolazione del sangue: mistura di miele, cannella, gingseng
- Diabete
- Stitichezza
- Enuresi notturna: un cucchiaio prima di andare a letto
- Tubercolosi: miele e panna (o burro)
- Tonico
- Lassativo: miele e acqua di orzo
- Vermi
- Ulcera: disturbi intestinali




Il miele, essendo una sostanza predigerita non compie una sosta prolungata nello stomaco evitando così quel processo di fermentazione che non solo aggrava le ulcere, ma attiva anche i germi patogeni.
- Gotta: avvolgere con cataplasma di miele
- Atrofia muscolare
- Tubercolosi ghiandolare
- Hydromel: acqua e miele – febbre
- Oxymel: miele, aceto, sale marino, acqua piovana (sciatica, gotta e reumatismi)
- Oenomel: miele e succo d’uva non fermentato (gotta e disturbi nervosi)
- Raffreddore da fieno: masticare i favi chiusi con polline o miele, masticare la cera dei favi
- Sinusite
- Tumore al seno: impacco di polline, miele, pappa reale (mangiare molto polline al giorno)
- Emorroidi: miele, polline, pappa reale
- Asma: miele, polline, pappa reale.


LE PROPRIETA’ TERAPEUTICHE DEL MIELE

Alcuni costituenti minori conferiscono al miele alcune ben note proprietà terapeutiche. Adoperato per:
- Uso esterno: guarisce piaghe, scottature, affezioni faringe;
- Iniezione endovenosa: combatte l’ittero, i disturbi della minzione e i pruriti;
- Via orale: guarisce e allieva i disturbi intestinali, l’insonnia, il mal di gola, le ulcere allo stomaco, alcuni disturbi cardiaci; aumenta il tenore di emoglobina nel sangue e il vigore muscolare e inoltre attiva l’ossificazione e la fuori uscita dei denti.
Il miele, alimento naturale poco sofisticato, grazie agli zuccheri che contiene soddisfa le necessità energetiche del nostro organismo.
Un chilogrammo di miele possiede lo stesso valore nutritivo di 25 banane, 50 uova, 5 litri di latte, 40 arance mature, 1 chilo e mezzo di carne di manzo, 600 grammi di formaggio, ed è un alimento rapidamente assimilabile.
Sono 3 i parametri per riconoscere la qualità del miele:
1) L’odore
2) Il colore
3) Il sapore
Il miele proveniente dallo zucchero non possiede le suddette qualità!

PAPPA REALE

E’ un prodotto ad alto contenuto proteico ed alto numero di amminoacidi.
Con l’uso della Pappa Reale scompare ogni senso di stanchezza e di svogliatezza e per questo che si consiglia agli atleti e sportivi.
E’ indicato ancora per bambini, anziani e debilitati. Si prende la mattina a digiuno facendola sciogliere sotto la lingua (250mmg).
La durata della cura varia a seconda dell’individuo, ma non deve essere inferiore ad un mese.
La propoli è un composto di resina di alberi, miele e cera. E’ ottimo come disinfettante, da usare sia esternamente che internamente.
Uso interno: nevralgie, gengive arrossate, mal di gola, cavità orale arrossata, tossi persistenti, catarro; è un ottimo antibiotico naturale.
Uso esterno: su ferite, escoriazioni, screpolature, ustioni, aiuta a cicatrizzare più in velocemente e disinfetta. Va bene ancora per calli, foruncoli e geloni.
Inoltre il propoli guarisce molte infermità:
- Malattia alla spina dorsale e sulla Pelle della stessa guarita con soluzione al Propoli al 40% applicata sulle piaghe causate da interventi chirurgici.
Il propoli è: antibiotico, antimicotico, contro mal di denti, prezioso contro l’herpes. E’ ottimo contro la cistite usato in acqua calda, se ne prendono 120 gocce al giorno diviso in 6 dosi.
CREMA AL PROPOLI
Si prepara addizionandolo alla crema normale o alla crema di calendula finché esse assumono una colorazione sui generis (leggermente più scura del colore della propoli). Guarisce anche il FUOCO DI SANT’ANTONIO se applicato alla pelle nello stato acuto della malattia, l’HERPES SIMPLEX, che si manifesta sulle labbra o in altre parti del corpo.
La tintura madre spruzzata con NEBULIZZATORE nel cavo orale guarisce:
- Gengivite
- Faringite e qualsiasi infiammazione delle prime vie respiratorie
- Asma e Influenza (per quest’ultima si prendono 60 gocce al dì diviso in 6 frazioni).
Assunta in soluzione acquosa (20 gocce in 1/3 – ¼ di bicchiere d’acqua) disinfiamma anche l’apparato digerente.

PROPOLI – APPROFONDIMENTO

Il propolis o la propoli deriva da sostanze ceroidi, gommose e resinose prodotte dalle piante e protezione delle gemme floreali, degli apici vegetativi e di alcune parti della corteccia.
Le api prelevano questa sostanza, la elaborano e la modificano con le loro secrezioni salivari e aggiungendovi cera la utilizzano per rinforzare e disinfettare le pareti dell’alveare.
Il nome propoli deriva dal greco “pro” (avanti) e “polis” (città), a difesa della città, oppure dal latino “pro” (ciò che ha funzione di), “polire” (pulire, disinfettare).
Le api raccolgono la propoli direttamente da: pioppi, castagni, ontani, abeti, pini, salici, betulle e altre piante.
La composizione è alquanto variabile in funzione delle piante visitate, del periodo di raccolta, dell’elaborazione che le api fanno:
- RESINE AROMATICHE: 50-60% (terpeni, polisaccaridi, acidi uronici, acidi aromatici, aldeidi aromatiche, acidi ed esteri caffeici, ferulici e cumarici);
- CERE: 25-40% (acidi grassi, ossiacidi, lattoni);
- SOSTANZE VOLATILI: 5-10% (% di cui lo 0,5% di oli essenziali);
- POLLINE: 2-5%
- ALTRO MATERIALE ORGANICO: 4-5% (vitamina C, E gruppo B, flavonoidi, oligoelementi: alluminio, calcio, cromo, rame, ferro, manganese, piombo, silice ed altri).
Questa variabilità dei componenti chimici, determina una mutevole diversità di caratteristiche fisiche e organolettiche: colore, aroma, sapore, temperatura di fusione e di congelamento ecc.
Propoli
Scopri tutte le proprietà di questo fantastico Antibiotico Naturale
Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere
I componenti della propoli di natura fenolica che comprendono il gruppo dei polifenoli o flavonoidi (flavoni, flavonoidi e flavononi), sono gli elementi più interessanti e più studiati in quanto hanno dimostrato proprietà antimicotiche e batteriostatiche, stimolano le funzioni metaboliche come la permeabilità tissutale e la respirazione.
Altri elementi che possono favorire l’attività antisettica sono: gli oli essenziali, le cere per il loro effetto coprente e adesivante, non valutati, ma certamente non privi di importanza sono gli ormoni, le vitamine, gli oligoelementi e gli altri componenti della propoli.
Sull’efficacia anticrittogamica della propoli idro-alcoolica utilizzata in agricoltura non è possibile formulare un giudizio di validità, alcune prove sperimentali, condotte con metodi applicati per i principi attivi chimici, non hanno dato sempre risultati positivi sul patogeno se non in vitro o a dosi alte. I vari prodotti commerciali non sono caratterizzati da indici di valutazione confrontabili.
Pertanto, più che un che un prodotto antiparassitario, dobbiamo ritenere la propoli o il “fito-complesso propoli”; fitostimolante, favorente i processi di autodifesa della pianta, nutriente nonché un coformulante sinergico di altri antiparassitari; alcune ricerche hanno evidenziato che l’estratto idro-alcoolico di propoli in miscela con prodotti a base di rame, zolfo o addirittura penconazolo permette di ridurre, fino a dimezzare, il quantitativo di questi p. a. senza che venga ridotta la validità del trattamento in confronto con quello a dose intera.
Propoli - 30%
Estratto idroalcolico
Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

POLLINE

Il polline possiede numerose proprietà, capaci di migliorare lo stato generale dell’organismo.
E’ utile ai soggetti stressati, a chi presenta scarsa resistenza alle infezioni, costituita da vitamine A, B, C, E, K, F.
Negli ultimi anni il valore del polline è stato particolarmente studiato. Viene così classificato:
- È un euforizzante e nei convalescenti produce una celere ripresa delle forze e del peso;
- Provoca nei bambini anemici un rapido aumento del tasso di emoglobina;
- Ha effetto regolatore sulle funzioni intestinali nei malati colpiti da stitichezza o da diarrea cronica, resistenti agli antibiotici.
Il polline viene consumato allo stato naturale in granelli o in polvere, mescolato a marmellata, a miele o zucchero.
Il polline si prende la mattina a digiuno;
Si conserva fino a due anni;
Va tenuto al buio in un ambiente asciutto e deve “cantare agitando il vasetto;
Non deve lasciare depositi farinosi sul fondo del vaso.
Il polline è un alimento proteico.
Polline Italiano Bio Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

POLLINE, MIELE E PAPPA REALE

Il connubio polline, miele e pappa reale si sta dimostrando un cocktail vincente di benessere. L’azione sinergica di tutti i componenti combinati in dosi ottimali è rivitalizzante, previene numerose malattie, aumenta il rendimento fisico, riequilibra la dieta quotidiana spesso carente di sostanze indispensabili. Inoltre la presenza delle vitamine A, C ed E risulta ottimale nella prevenzione del cancro
Guarire con l'Apiterapia - Miele, Polline, Pappa Reale, Propoli, Apipuntura
Scopri gli straordinari poteri terapeutici delle Api
Voto medio su 1 recensioni: Buono

martedì 27 ottobre 2015

CARLOS CASTANEDA RIVELA PERCHE’ L’ESSERE UMANO E’ UNO SCHIAVO

“I bambini si portano dentro una magia naturale, che a poco a poco, crescendo, sono costretti a distruggere ed allora cominciano a pregare: la santissima Trinità, i santi, la Madonna, una grande Madonna azzurra con gli ori e gli incensi. Dobbiamo imparare a respirare e riscoprire gli alberi, le pietre, gli animali e tutta la macchina della Terra: hanno un respiro interno, come noi. Hanno ossa, vene, carne, come noi.”- Giordano Bruno -


Esseri Oscuri posti sullo sfondo del Campo Energetico Umano

Perché desideriamo che qualcuno ci guidi quando possiamo fare da soli?

“Gli sciamani dell’antico Messico scoprirono che abbiamo un compagno che resta con noi per tutta la vita, un predatore che emerge dalle profondità del cosmo e assume il dominio della nostra vita.''
- Don Juan Matus
Rispetto a quanto riferito fino ad ora della concezione tolteca, le considerazioni che seguono possono apparire ancora più sconcertanti e possono generare una varietà di reazioni nel lettore: di difesa come il rifiuto o di consapevolezza profonda come angoscia, senso di schifo, paranoia. 
Rivolgo per questo al lettore lo stesso invito che il Nagual Carlos fece alla conferenza di Santa Monica, in California, nel 1993 – la sua prima apparizione pubblica dopo decenni di totale anonimato:


“Il mio nome è Carlos Castaneda. Vorrei pregarvi di una cosa. Vi prego di sospendere per oggi il giudizio. Vi prego di aprirvi – anche solo per un’ora – alla possibilità che sto per presentarvi. Per trent’anni sono stato irreperibile. Non sono solito rivolgermi alla gente e parlare. Ma ora, per un momento, sono qui. È nostro dovere ripagare un debito a coloro che hanno fatto la fatica di mostrarci certe cose. Questo sapere noi lo abbiamo ereditato. Don Juan ci disse che non dobbiamo difenderlo. Vorremmo farvi capire che ci sono opzioni, possibilità insolite che non sono fuori dalla vostra portata.»
Gli Insegnamenti di Don Juan Voto medio su 28 recensioni: Da non perdere
Gli antichi stregoni si accorsero per primi che qualcosa non andava per il verso giusto. Essi videro che nei bambini, le Emanazioni Luminose – tenute insieme da una forza agglutinante nella forma di un uovo – erano anche ricoperte da una patina di straordinario splendore. Videro che alla crescita del bambino questa patina, anziché svilupparsi anch’essa di conseguenza, diminuiva drammaticamente. Videro che questo involucro di luce era direttamente correlato alla consapevolezza dell’individuo e lo chiamarono lo Splendore della Consapevolezza.

La consapevolezza non si sviluppava come sarebbe stato naturale.

Inquietati da questa incongruenza estesero le loro indagini e scoprirono la presenza di esseri oscuri posti direttamente sullo sfondo del campo energetico umano e per questo difficilmente individuabili.


Come inconsapevoli schiavi ci identifichiamo nei nostri predatori e riproponiamo i loro nefandi comportamenti con la natura in generale inquinando, disboscando, distruggendo e “sfruttiamo noi stessi senza ritegno i nostri animali: li mungiamo, li tosiamo, prendiamo loro le uova e poi li macelliamo o li rendiamo in diversi modi sottomessi e mansueti. Li leghiamo, li mettiamo in gabbia, tagliamo loro le ali, le corna, gli artigli ed i becchi, li ammaestriamo rendendoli dipendenti e gli togliamo poco a poco l’aggressività e l’istinto naturale per la libertà.

Ci manca l’energia, non possiamo fare altro che specchiarci, nella pozzanghera di consapevolezza, in un limitato e illusorio riflesso di sé, una falsa personalità. 

La coscienza delle suole rispecchia la nostra immagine, la nostra superbia e il nostro ego, i quali alla fine non sono altro che la nostra vera gabbia.
L’esigua pozzanghera di consapevolezza è l’epicentro dell’egocentrismo in cui l’uomo è inconsapevolmente intrappolato. Ci hanno tolto tutta l’energia, ma ci hanno lasciato proprio quella che ruota intorno all’Ego! E proprio facendo leva sul nostro egocentrismo i Voladores creano fiammate di consapevolezza che poi voracemente consumano. 

I predatori alimentano l’avidità, il desiderio smodato, la codardia, l’aggressività, l’importanza personale, la violenza, le emozioni forti, tutti gli eccessi, l’autocompiacimento ma anche l’autocommiserazione. 

Le fiamme energetiche generate da queste qualità “disarmoniche” sono il loro cibo prediletto. Non amano invece la qualità vibrazionale della consapevolezza, dell’amore puro, dell’armonia, dell’equilibrio, della pace, della sobrietà… in una parola aborriscono la qualità energetica della crescita evolutiva, e hanno ogni vantaggio nel boicottare ogni nostro incremento di coscienza.


Viaggio a Ixtlan
Le lezioni di don Juan
Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere
Secondo don Juan sono stati proprio i Voladores a instillarci stupidi sistemi di credenza, le abitudini, le consuetudini sociali, e sono loro a definire le nostre paure, le nostre speranze, sono loro ad alimentare in continuazione e senza ritegno il nostro Ego.
- Carlos: “Ma come ci riescono, don Juan? Ci sussurrano queste cose all’orecchio mentre dormiamo?» 
- Don Juan: “Certamente no. Sarebbe idiota! Sono infinitamente più efficienti e organizzati. Per mantenerci obbedienti, deboli e mansueti, i predatori si sono impegnati in un’operazione stupenda, naturalmente dal punto di vista dello stratega. Orrenda nell’ottica di chi la subisce. CI HANNO DATO LA LORO MENTE!Mi ascolti? I predatori ci hanno dato la loro mente che è la nostra. La mente dei predatori è barocca, contraddittoria, tetra, ossessionata dal timore di essere smascherata. Benché tu non abbia mai sofferto la fame, sei ugualmente vittima dell’ansia da cibo e la tua altro non è che l’ansia del predatore, sempre timoroso che il suo stratagemma venga scoperto e il nutrimento gli sia negato. Tramite la mente che, dopotutto, è la loro, i predatori instillano nella vita degli uomini ciò che più gli conviene…Le nostre meschinità e le nostre contraddizioni sono il risultato di un conflitto trascendentale che affligge tutti noi, ma di cui solo gli sciamani sono dolorosamente e disperatamente consapevoli: si tratta del conflitto delle nostre due menti. Una è la nostra vera mente, il prodotto delle nostre esperienze di vita, quella che parla di rado perché è stata sconfitta e relegata nell’oscurità. L’altra, quella che usiamo ogni giorno per qualunque attività quotidiana, è una installazione estranea.» 
-Carlos: “Ma se gli sciamani dell’antico Messico e quelli attuali vedono i predatori, perché non fanno nulla?» 
- Don Juan: “Non c’è nulla che tu e io possiamo fare se non esercitare l’autodisciplina fino a renderci inaccessibili. Ma pensi forse di poter convincere i tuoi simili ad affrontare tali rigori? Si metterebbero a ridere e si farebbero beffe di te, e i più aggressivi ti picchierebbero a morte. Non perché non ti credano. Nel profondo di ogni essere umano c’è una consapevolezza ancestrale, viscerale, dell’esistenza dei predatori.

Non c’è da meravigliarsi dunque del fatto che i bambini hanno spesso paura di demoni, mostri, spiriti o strane ombre (l’Uomo Nero) che secondo loro si nasconderebbero sotto il letto, dietro le porte, negli armadi, etc. 

I bambini piccoli vedono e solo quando hanno raggiunto una certa quota di socializzazione smettono di vedere, e ciò che prima era visibile si manifesta come inconscia presenza, come inquietudine, paura, disperazione, depressione.


La mente di quello che vola non ha rivali. Quando si propone qualcosa non può che concordare con se stessa e indurti a credere di aver fatto qualcosa di meritevole. La mente di quello che vola ti dirà che qualsiasi cosa dica Juan Matus è solo un mucchio di sciocchezze e quindi essa stessa concorderà con la sua affermazione, “ma certo, sono sciocchezze” dirai tu. È così che ci sconfiggono.

Il recente film The Matrix dà forma in maniera efficace a queste tematiche castanediane: il Tonal dei toltechi – ovvero il mondo quotidiano frutto della socializzazione e mantenuto dall’attività della mente – è Matrix, una terrificante trappola che consente a delle entità (in questo caso macchine) di depredare l’energia degli esseri umani. 
I pensieri che attraversano la nostra mente sono certamente “nostri”, ma la mente, attraverso la socializzazione, ne dirige il percorso in modo tale che essi sono “liberi” non più di quanto lo sia un treno su delle rotaie. I dati sensoriali sono i nostri, ma il software che guida il pensiero è estraneo.

Il pensiero ricrea costantemente il mondo così come lo vediamo (o meglio, così come ci è stato insegnato a vederlo. Fermare il pensiero per gli sciamani toltechi significa “fermare il mondo” e vedere le cose come sono veramente: pura energia.


The Matrix - Una Parabola Moderna - Libro I Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere
Don Juan spiega che gli sciamani possono sconfiggere l’installazione estranea attraverso una vita di impeccabilità (uso strategico dell’energia) perché la disciplina strema in modo incommensurabile la mente aliena. 

La disciplina e la sobrietà sono qualità della consapevolezza che rendono la patina di splendore dell’uovo luminoso sgradevole al gusto dei Voladores. 

Ogni volta che si interrompe il dialogo interiore e si entra nel silenzio interiore si affatica la mente del predatore in modo così insostenibile che l’Installazione Estranea fugge. Successivamente essa ritorna, ma indebolita. Attraverso ripetuti stati di silenzio interiore l’Installazione Estranea prima o poi viene sconfitta e non torna.
Ogni volta che si interrompe il dialogo interiore, il mondo così come lo conosciamo collassa e affiorano aspetti di noi del tutto straordinari, come se fino a quel momento fossero stati sorvegliati a vista dalle nostre parole. 

Don Juan sostiene che il giorno in cui la Mente Estranea ci abbandona è il giorno più triste e difficile, poiché siamo costretti a contare solo sulle nostre forze e non c’è più nessuno a dirci cosa dobbiamo fare. Dopo un’esistenza di schiavitù, la nostra vera mente è molto debole e insicura e deve ritrovare la sua identità.

Per modificare la realtà è necessario che un certo numero di co-creatori (individui che esprimono un intento comune) si focalizzino su un obiettivo e condividano sentimenti-pensieri comuni. 
Non è sufficiente che una persona esprima l’intento di qualcosa affinché quel qualcosa si realizzi
E’ l’inter-azione tra più soggetti il tassello principale per il mutamento della realtà.

FONTE

Una Realtà Separata
Liberare la mente per scoprire se stessi - Nuove conversazioni con don Juan
Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere
Tensegrità
I movimenti magici che aumentano l'energia vitale
Voto medio su 7 recensioni: Buono

LUNA PIENA IN TORO - LA STAGIONE DEL SILENZIO E DEL RADICAMENTO

A partire dalla luna piena di oggi, molte cose si riveleranno a noi e fino ai primi di novembre faremo i conti con emozioni antiche e profonde legate al nostro passato lontano, ai nostri attaccamenti materiali, al nostro sentire più  terreno che verranno a farci visita nella realtà ma anche in sogno, per essere di nuovo rivisitate e rielaborate.


L’energia di questo momento è densa e palpabile, sarà molto facile quindi   sentirsi talvolta prede di forze  sconosciute, cosi come nel sonno percepire “presenze” che aleggiano nel nostro astrale.

Non dimentichiamo che in questo periodo le porte dell’aldilà  che ci collegano ai nostri trapassati sono aperte: siamo nel periodo di Samhain (Halloween) dove l’aldilà si avverte in maniera forte e mai come in questo periodo di rivisitazione -purificazione è molto più pregnante e percepibile.
Dunque che ben vengano pratiche che alzano la nostra energia attraverso la preghiera, la meditazione, la musica, lo yoga, il cibo (vivo)saremo così aiutati a mantenere alte le nostre frequenze e la percezione della realtà che ci circonda sarà sintonizzata su vibrazioni più alte.

Lasceremo  cosi che  i trapassati ci facciano visita senza  però “intervenire” nella nostra vita, e i messaggi che vorranno lasciarci avranno su di noi un impatto più delicato.


La Luna
Influssi, poteri, leggende
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Questo periodo di intensa commistione dei due mondi reale e astrale (trapassati) durerà circa otto giorni a partire da oggi 27 ottobre  (luna piena)poi tutto questo avrà una sua risoluzione e una sua fine (le porte dell’aldilà si chiuderanno).

A partire da l'8 novembre ci sarà un chiaro cambio di energia che muterà la scena del nostro sentire e del nostro vivere. Prepariamoci perchè novembre sarà un mese molto pesante, l’ultimo mese davvero impegnativo dell’anno 2015.

Sarà pesante perché ci sarà il quarto e ultimo ingresso annuale della terra Yin e quando entra l’energia della  TERRA tutto diventa più faticoso da vivere. Superato questo potremo dire di essere a tutti gli effetti dei veri guerrieri della luce coraggiosi e senza paura e tireremo il più grande sospiro di sollievo che abbiamo avuto da due anni a questa parte.
Che La Sorgente Divina benedica sempre il nostro cammino!



PLENILUNIO IN TORO, L’ARRIVO DELLA STAGIONE DEL SILENZIO E DEL RADICAMENTO

Il Plenilunio in Toro di oggi ci accompagna verso quel punto dell’anno in cui inizia il buio e il freddo. E’ la stagione dello Scorpione, di Halloween, o meglio Samhain, in celtico, quel momento in cui i due mondi, superiore ed inferiore, coincidono, e questo ci spinge ad aprirci alla riflessione e all’ascolto di tutto quello che era rimasto finora in silenzio. E’ un tempo prezioso perché ci stimola ad interrogarci e a trovare di conseguenza delle risposte nella contemplazione del nostro animo. 

Il buio esterno ci porta ad indagare, a voler scoprire e a portare in luce ciò che è maturato precedentemente.

A questo proposito, la Luna, che arriva in questi giorni alla pienezza visibile, forma un bellissimo aspetto con il Maestro Saturno, un aspetto di 150°, detto quinconce, che segna la guarigione di tematiche molto vecchie, la cui risoluzione viene inseguita da tante vite dalla nostra anima. Possiamo finalmente ritrovare una serenità a lungo bramata. E’ un momento molto forte e potente energeticamente. Chi vuole, chi sta già procedendo su un sentiero di ricerca, può approfittare di queste energie lunari per focalizzarsi su un obiettivo da raggiungere, per ottenere chiarezza e propositività

Questo Plenilunio ci permette di radicare (Toro) quella Luce (il Fuoco del Sagittario, dove si trova Saturno), che diventa una nuova traccia dentro la nostra coscienza, una fiamma da seguire fino a raggiungere una forma di benessere e di accettazione profonda di tutto ciò che è, dentro e fuori di noi. 

Stiamo radicando una nuova forma di coscienza e questa stagione di buio e silenzio è l’ambiente migliore per farla attecchire nei cuori. Creiamo dunque spazio con umile ascolto e rimaniamo in attesa di tutto quello che vorrà incrociare la nostra strada, proveniente dal lontano passato, per sciogliere la via fino al prossimo futuro.

Vediamo ora cosa succede ai singoli segni:
ARIETE – ci sono due versanti che vi stanno impegnando molto in questo periodo: la coppia e il lavoro. Da una parte il partner è diventato insostenibile ed irritante. Dall’altra il lavoro sembra una gogna. Che fare? Che ne dite di dileguarvi nella notte, lasciando che il mondo se la sbrighi da solo?
TORO – il Plenilunio d’autunno rende l’atmosfera molto magica, soprattutto perché state sciogliendo dei nodi molto tesi, che finora non vi eravate permessi di prendere in considerazione. Vi state dando la libertà di portare guarigione nelle zone più dolorose del vostro essere e questo è un grande dono
GEMELLI – non capite perché vi sentiate così impotenti di fronte alla Vita che marcia, si sposta, cambia e va. Vi sembra di non avere più il controllo di nulla. E qui sta il bandolo della matassa! Lasciate il controllo e la programmazione e apritevi per farvi portare lontano dalle mete prefissate
CANCRO – non c’è settore della vostra quotidianità che non stia attraversando una mutazione. Voi che siete così attaccati al passato, quasi non riuscite a far fronte alle nuove richieste che arrivano. Vi state innamorando, volete cambiare lavoro e quasi quasi traslochereste pure. Perché fermarsi ora?
LEONE – è il momento di segnare i confini, di definire chi siete e cosa volete. C’è una grande chiamata all’autonomia, a voler superare quel senso di egoismo, per chiamarlo “rispetto di sé”. E’ una bella lezione da apprendere, perché rispettando voi stessi, imparate a rispettare anche gli altri
VERGINE – vi sentite richiamati al fronte, a difendere delle antiche postazioni. Ma se sono antiche. perché non lasciarle al loro destino, guardando davanti a voi per vedere cosa si apre all’orizzonte? Pensate veramente che il mondo si fermi senza il vostro impulso? Respirate e volgete lo sguardo altrove
BILANCIA – la Luna Nera nel segno crea delle interessanti tensioni interiori, che a volte diventano pure onde di rabbia. Approfittatene per scaricare il sistema nervoso con una buona dose di attività fisica. Intraprendete un processo di purificazione fisico e psichico e state quanto più possibile nella leggerezza
SCORPIONE – il Sole nel segno e la Luna in opposizione creano una strada meravigliosa su cui avviarvi per realizzare dei progetti finora solo sognati. Permettetevi di vedere come la vita vi sta portando a concretizzare situazioni che forse non avevate in programma ma che si stanno rivelando fondamentali
SAGITTARIO – il Plenilunio permette lo sviluppo di nuovi sentieri di ricerca. Anziché proseguire, rinforzate le radici, perché i vostri passi siano più determinati. Quindi, qualunque sia il vostro settore lavorativo, studiate per rendere più stabili le fondamenta su cui tracciare percorsi finora inesplorati
CAPRICORNO – in Cielo trovate un bellissimo trigono nei segni di Terra come il vostro. Ciò vi permette di sentirvi a casa dentro la vostra vita e soprattutto di vedere come tutto arrivi in maniera semplice, che non è una condizione in cui vi trovate spesso. Potete cominciare ad apprezzare ciò che c’è
AQUARIO – il Plenilunio in Toro vi rende irrequieti perché vi sentite bloccati, incapaci di muovervi. Respirate, piuttosto cantate, esplorate le vie del Cuore, della contemplazione, ma non scappate da dove siete. Se vi trovate lì c’è un motivo preciso e non vi resta che scoprirlo per poi andare avanti
PESCI – il più grande tesoro che avete davanti a voi in questo momento è la coppia, che vi salva la vita, vi mostra la direzione, vi accompagna verso un oltre che altrimenti non riuscireste a raggiungere per incapacità di rimanere fermi su una posizione per troppo tempo. Ora invece è necessario farlo.

Buona settimana a tutti!


Il Potere della Luna
La guida completa per vivere in armonia con la natura e i ritmi lunari
FONTE

mercoledì 21 ottobre 2015

Rosmarino: il suo profumo migliora la memoria

Per rafforzare la memoria, annusa il rosmarino
L’aroma di rosmarino può aumentare la capacità della memoria, favorendo il ricordo di eventi e di ciò che si deve fare durante un’attività, migliorando la concentrazione. 

Lo studio

Il semplice aroma di una pianta aromatica come il rosmarino, principe di molti piatti di cucina, pare possa operare diversi benefici a livello mentale e della memoria. Un concetto già sostenuto dall’Aromaterapia, la tecnica di benessere che utilizza appunto gli aromi delle piante – in genere sotto forma di oli essenziali, che sono un vero e proprio concentrato di pianta e aroma.

Citato anche da Shakespeare nel suo Amleto, il rosmarino è da sempre ritenuto un rimedio per la memoria e le prestazioni cognitive. Ciò che si riteneva già diecimila anni fa, è stato confermato da un nuovo studio presentato alla British Psychological Society’s annual conference che si tiene presso l’Harrogate International Centre (UK) dal 9 all’11 aprile 2013.

Lo studio, condotto dal professor Mark Moss e la collega Jemma McCready della Northumbria University, conferma quanto già suggerito da un precedente studio sempre del dottor Moss, in cui si affermava che il rosmarino migliora le prestazioni cognitive e migliora la memoria a lungo termine fino al 15 per cento.

Per questo nuovo studio, i ricercatori hanno coinvolto un gruppo di 66 persone. I partecipanti sono stati suddivisi a caso in due gruppi da 33 e sottoposti a una serie di test sulla memoria, condotti in due diverse stanze: una pervasa dal profumo di rosmarino; l’altra, senza profumo.
Tra i diversi test, alcuni prevedevano il trovare oggetti nascosti, ricordare specifici oggetti che avevano visto velocemente e altri test per valutare le funzioni della memoria in genere.

I risultati finali hanno mostrato che i partecipanti allo studio appartenenti al gruppo che era stato oggetto dei test nella stanza profumata, hanno ottenuto risultati migliori nei compiti circa la memoria a lungo termine e prospettica, rispetto a quelli che erano stati portati della stanza senza aroma.
Il Libro dei Rimedi Naturali
Prevenire e curare i problemi di salute con le terapie naturali...
Voto medio su 1 recensioni: Buono
«Abbiamo voluto congegnare la nostra precedente ricerca che indicava come l’aroma rosmarino migliorasse la memoria a lungo termine e il calcolo mentale», ha spiegato Moss nel comunicato Northumbria.

In questo studio, il team di ricerca si è concentrato in particolare sulla memoria prospettica, ha sottolineato il dottor Moss. La memoria prospettica implica la capacità di ricordare eventi che si verificheranno in futuro e ricordarsi di completare le attività in determinati momenti.
«Questo è fondamentale per le attività quotidiane – ha proseguito Moss – Per esempio, quando qualcuno ha bisogno di ricordarsi di spedire un biglietto d’auguri o di prendere le medicine in un momento particolare».

Questi risultati potrebbero avere utili implicazioni per il trattamento di soggetti con deficit di memoria, ha aggiunto Jemma McCready.

Rosmarino - Olio Essenziale Floripotenziato
FONTE

AROMATERAPIA & CORREZIONE-PROTEZIONE dell'AURA

Un effetto psicologico ostile può arrivare a ferire l'involucro bioenergetico di una persona: nella sua Aura si possono instaurare dei programmi negativi o si possono formare delle aperture che lasciano fuoriuscire l'energia libera, col risultato che la persona può provare apatia, stanchezza, oppure può venire perseguitata da quella che comunemente viene definita 'sfortuna'.

Come si sà, l'aura di una persona, nell'arco di un'intera vita, ''si usura'' come succede a una vecchia camicia, e questo fatto si riflette , ovviamente, sul potenziale energetico e sullo stato fisico in generale. Eventi come traumi subiti nel momento della nascita o crisi nervose non passano senza effetto e lasciano la loro traccia negativa nell'Aura.



Si può ripristinare un sano involucro energetico autonomamente, senza ricorrere ai servizi degli specialisti del campo. Uno dei metodi più efficaci è la ginnastica respiratoria, si veda ad esempio la proposta di respirazione circolatoria di Gennadij Malachov e quella del rebirthing di Leonard Orr

Il libro del rebirthing
L'arte del respiro consapevole
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Se avrete la pazienza di fare la conoscenza con questi due metodi o di seguire l'uno o l'altro, non solo potrete liberarvi dai colpi energetici esterni, ma potete anche riuscire ad alleviare i vecchi traumi.
Un ottimo mezzo di prevenzione dagli effetti aggressivi esterni è la ginnastica energetica
se si gode di un involucro sano e forte, non c'è da temere NULLA.

***

Un altro mezzo semplice e piacevole 

è l'AROMATERAPIA (la cura con le fragranze).

L’Aromaterapia è un metodo terapeutico che si avvale dell’uso di essenze aromatiche, dette anche oli essenziali, per curare vari disturbi a livello fisico, mentale e spirituale.

 Gli oli essenziali sono sostanze volatili e proprio per questo motivo riescono a essere facilmente percepiti dal nostro sistema olfattivo. Il termine aromaterapia è stato coniato verso gli anni '20 dello scorso secolo, ma le sue origini sono assai più remote. I nostri antenati scoprirono che alcune piante aromatiche, se bruciate, erano in grado di alterare lo stato di coscienza. Gli effetti andavano da sensazioni di buonumore alla sonnolenza finanche a stati di euforia. È stato pressoché accertato che i primi ad usare l'Aromaterapia e gli oli essenziali furono gli antichi Egizi. Essi utilizzavano grandi quantità di sostanze aromatiche durante le pratiche magiche, curative, per la cosmesi e l'imbalsamazione.
Nei giardini botanici dell'antico Egitto crescevano le piante più rare e preziose che venivano tramutate in unguenti, medicine e profumi dai sapienti sacerdoti egizi tanto che molti saggi e medici da ogni parte del mondo giungevano in Egitto per apprendere tali tecniche.
Anche nella cultura Cinese antica l’erboristeria veniva associata sia all’agopuntura che a vari tipi di massaggio per curare le più svariate malattie. 
Anche altre culture erano dedite all’uso di erbe e profumi come ad esempio gli antichi Greci che devono proprio agli Egizi molte delle conoscenze medico-anatomiche, ma anche l'amore e il rispetto per gli aromi. I greci oltre a profumarsi il corpo e i vestiti avevano l’abitudine di aromatizzare anche cibi e bevande. I Romani amavano trascorrere parecchio tempo nei famosi bagni spendendo grandi quantità di denaro per profumi e unguenti soprattutto tra i membri delle famiglie più ricche. Gli Arabi compivano lunghi viaggi per procurarsi le merci desiderate. Tornavano dalle loro spedizioni in Estremo Oriente carichi di ogni tipo di spezia ed essenze tra cui mirra, noce moscata, sandalo, canfora, e chiodi di garofano. Durante il XII secolo in tutta Europa scoppiava la mania per i profumi arabi. Negli erbari medievali si trovano tantissimi riferimenti all'acqua di lavanda e a svariati modi per l’impiego degli oli essenziali

La storia dunque ci insegna che la PIANTE sono le entità più antiche e stupefacenti che abbiano mai popolato mai il nostro pianeta. 
Possiedono un potenziale energetico potente e buono, in grado di guarire e proteggere dagli influssi esterni. Le piante, di fatto, nella loro qualità di primissimi e al contempo più indifesi abitanti della terra , si sono sempre occupate di sopravvivere in un ambiente 'aggressivo': se si getta l'immondizia in un fiore avvizzito, esso continua a vivere (e, ovviamente, a soffrire), sotto i mucchi di spazzatura della discarica. 
Nessuna creatura esistente sulla terra possiede la colossale forza vitale che ha una pianta (vedi Aura degli alimenti )

Il principale componente attivo dell'aromaterapia quindi sono gli OLI ESSENZIALI, la 'quintessenza' delle piante che contiene i quattro elementi: Terra, Acqua, Aria e Fuoco.

 L'alchimia dei Quattro Elementi

All'apparenza gli aromi non sembrano efficaci come le pastiglie e le iniezioni a cui siamo abituati dagli imbonitori. Tuttavia l'effetto degli aromi vegetali è piuttosto sensibile e ve ne potrete rendere conto personalmente.
I rimedi naturali sono stati sostituiti da prodotti chimici in pochi decenni, ma questo fatto è solo una testimonianza della potenza dei pendoli della farmacologia e non della reale efficacia dei farmaci. 
E' più che noto che determinati antibiotici più potenti non sono di origine sintetica bensì vegetale.

Non vi è venuto mai in mente come mai le piante non soffrono delle malattie che colpiscono gli uomini e gli animali???!?


Le piante, in MILIONI di ANNI, hanno sviluppato l'eccezionale capacità di sintetizzare questi antibiotici efficaci al punto tale che persino i batteri e i virus mutanti, contro i quali i farmaci non costituiscono un serio ostacolo, non riescono ad adattarsi a loro. Non solo, ma le molecole degli oli essenziali potenziano l'azione dei preparati chimici di 4-10 volte. Uno dei principali vantaggi di queste molecole è che esse restano nell'organismo non a lungo (20minuti) e compiono il lavoro senza provocare effetti collaterali nocivi.

Il principio dell'aromaterapia è al contempo semplice e incomprensibile, una sorta di ossimoro. Le cellule sensibili, i ricettori della mucosa nasale, percepiscono gli odori e li trasmettono immediatamente al sistema nervoso.

Non è importante cosa succeda dopo e in che modo, la cosa fondamentale è che questo processo funziona.

L’Aromaterapia negli ultimi anni ha subito una trasformazione importante. Si è passati da un uso prettamente fisico come profumo ad un altro con aspetti più spirituali tendente alla cura della psiche e dell’anima. Le proprie caratteristiche fisiche agirebbero profondamente fino ad influenzare l’inconscio; inoltre aiuterebbe nella meditazione e nelle tecniche di visualizzazione
Gli oli essenziali si possono usare allo stato puro o anche in acqua, olio o diffusi nell’ambiente come profumo. Gli oli essenziali sono miscele complesse di sostanze volatili e odorose, si presentano sotto forma di piccolissime gocce e contengono tutte le caratteristiche vitali della pianta e possono trovarsi in qualsiasi parte di essa conservandone il profumo. Con essenza s’intende la secrezione prodotta dalla pianta, l’olio essenziale è invece l’essenza modificata dopo l’estrazione.

Grazie a questa Terapia si possono curare molte malattie e si può influire sull'involucro energetico.

Ecco una classificazione elementare delle piante in base alle loro proprietà: 
Ylang-Ylang - Olio Essenziale
Aroma naturale per alimenti
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Limone - Olio Essenziale
Aroma naturale per alimenti
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
Come si può notare, praticamente tutte le piante hanno un impatto positivo sul potenziale energetico ed esercitano inoltre un'azione di protezione contro gli agenti esterni aggressivi. 

Oltre ad esercitare benefici sull'AURA, gli oli essenziali hanno la capacità di armonizzare lo stato psico-emotivo delle persone. Ecco le meravigliose proprietà delle piante:
Per diffondere gli oli essenziali nell'ambiente esistono strumenti specifici adatti sia alla casa che all'ufficio.
Heavenly Scent Diffusore di Oli Essenziali per Ambiente
Disponibile in due diverse colorazioni
Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

 L'aromaterapia garantisce effetti positivi contro i sintomi della sindrome premestruale, dello stress, dell'influenza e non solo. Scopriamo insieme i suoi più noti benefici.


1) Tosse e raffreddore

L'aromaterapia è particolarmente efficace nella cura di tosse e raffreddore. L'impiego più semplice dell'aromaterapia in caso di tosse o raffreddore consiste in suffumigi con acqua bollente e olio essenziale di eucalipto o di timo.

Eucalipto - Olio Essenziale
Antisettico, decongestionante e antibatterico - 100% naturale
2)  Comportamento

Gli oli essenziali impiegati in aromaterapia influenzano i nostri comportamenti. L'olio essenziale di legno di sandalo può portare a calmare la mente ed i nervi, conducendoci a compiere le nostre azioni con maggiore tranquillità. Altri oli essenziali possono invece donarci nuove energie e portarci ad agire più prontamente, come l'olio essenziale di timo o di limone.
Sandalo - Olio Essenziale Puro - 5 ml
Santalum austrocaledonicum
Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere
3) Sonno

L'aromaterapia è efficace contro l'insonnia e contribuisce a migliorare la qualità del sonno. Gli effetti più evidenti in proposito sono stati associati all'olio essenziale di lavanda e al semplice aroma di questo fiore


Lavanda - Olio Essenziale
La panacea: riequilibra, armonizza, calma, rinfresca e disinfetta
Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere
4)Stress

L'aromaterapia riduce lo stress. Si tratta del beneficio per la salute più noto per quanto riguarda questa terapia naturale. Alcuni oli essenziali, come l'olio essenziale di basilico, sono noti per il loro effetto antistress e antidepressivo. Gli oli essenziali dal potere calmante per eccellenza sono estratti dai fiori di lavanda e di camomilla.

Basilico Bio - Olio Essenziale Puro - 10ml
ocimum basilicum
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
5) Memoria

L'aroma di rosmarino può migliorare la memoria. Gli esperti hanno verificato gli effetti positivi dell'olio essenziale di rosmarino sulla nostra capacità di ricordare e di completare le attività previste per determinati momenti del futuro. L'olio essenziale di rosmarino è stato giudicato utile per migliorare le funzioni cognitive negli adulti.


Rosmarino Canfora Bio - Olio Essenziale Puro - 10ml
rosmarinus officinalis
Voto medio su 4 recensioni: Buono
6) Influenza

I sintomi dell'influenza possono essere alleviati grazie all'aromaterapia. Se le vie respiratorie sono congestionate, è possibile ricorrere a dell'olio essenziale di eucalipto o di timo.

Timo - Olio Essenziale Floripotenziato
Favorisce l'attività dell'apparato respiratorio e del sistema immunitario.
7) Sindrome premestruale

La sindrome premestruale può cogliere le donne a pochi giorni di distanza dall'arrivo del ciclo, causando problemi fisici e sbalzi d'umore. Dolore, tensione e gonfiore possono essere accompagnati da tristezza, irritabilità e leggera depressione. Un prezioso aiuto può giungere dall'aromaterapia. Gli oli essenziali possono essere diffusi nell'ambiente o utilizzati per fare dei massaggi. L'Istituto Di Medicina Naturale suggerisce di impiegare olio essenziale di rosa e salvia sclarea contro pianto e depressione, e olio essenziale di bergamotto e geranio contro irritabilità e tensione.

Bergamotto - Olio Essenziale Puro - 10 ml
citrus bergamia
Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere
Salvia Sclarea Bio - Olio Essenziale Puro - 10 ml
salvia sclarea
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
8) Lavoro

Spesso negli ambienti di lavoro si respira un eccessivo nervosismo e regna l'agitazione. Con il trascorrere del tempo ciò può portare alla nascita di situazioni di disagio che possono comprendere disturbi sia fisici che psicologici. Per allentare la tensione in ufficio, e per purificare l'aria dell'ambiente di lavoro, è possibile diffondere una miscela costituita da olio essenziale di lavanda e di pompelmo in parti uguali (4-6 gocce ciascuno).

Pompelmo - Olio Essenziale
Aroma naturale per alimenti
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Fonti:
- Vadim Zeland: Transurfing Vivo - Oltre i Confini della Matrix

Transurfing Vivo - Oltre i Confini della Matrix
Risvegliati dall'incubo - Transurfing Apocrifo in versione riveduta ed ampliata
Voto medio su 55 recensioni: Buono
€ 18
- Wikipedia